Contenuto sponsorizzato

Nasce “Busa Network”, la risposta delle associazioni alla pandemia: “L’obiettivo? Far tornare i giovani protagonisti del territorio”

In attesa di poter tornare ad organizzare eventi in presenza le associazioni dell’Alto Garda si sono unite fondando il “Busa Network”: “Crediamo che attraverso processi di condivisione e co-progettazione si possano promuovere progetti più grandi e ambiziosi per la nostra comunità”. Fra le idee già messe in campo anche la raccolta fondi da 4000 euro destinata alle famiglie messe in difficoltà dalla pandemia

Di Tiziano Grottolo - 07 February 2021 - 14:48

ALTO GARDA. “Crediamo che attraverso processi di condivisione e co-progettazione si possano promuovere progetti più grandi e ambiziosi per la nostra comunità” è da questo concetto che è nato “Busa Network”, la rete che riunisce ben sette associazioni dell’Alto Garda e Ledro. Un’idea che affonda le radici anche nelle difficoltà affrontate nel periodo della pandemia, complicazioni che hanno coinvolto direttamente il mondo associativo, del volontariato e dell’organizzazione di eventi. Il processo che ha portato alla nascita del “Busa Network” però, parte ancora da più lontano, infatti è dopo due anni di intense collaborazioni nell’ambito di eventi e progetti sul territorio, che le associazioni Smarmellata, Busa Consapevole, Rotte Inverse Aps, Rockabout, Sixevents, Busa Film Fest e Sonà hanno dato vita a un accordo firmato dai rispettivi direttivi.

 

Ogni associazione – spiegano – mette a disposizione fino a due referenti e le competenze specifiche del gruppo e dei soci che ne fanno parte: cultura, ambiente, musica, cinema, informazione e arte sono settori che possono trovare molteplici punti di incontro, arricchendo l’offerta e la partecipazione alle iniziative del nostro territorio”. L’obiettivo di questo accordo è quello di predisporre incontri, strumenti e competenze per le associazioni che ne fanno parte al fine di promuovere grandi progetti condivisi per lo sviluppo dell’Alto Garda e Ledro in ambito culturale, sociale e ambientale.

 

Non solo, perché al centro c’è soprattutto il protagonismo giovanile: “Siamo convinti che un simile soggetto possa preservare nel tempo le buone pratiche, le collaborazioni e le esperienze sviluppate negli anni, con la possibilità di integrare e aiutare le associazioni più giovani ad inserirsi in un contesto più ampio e con una vasta gamma di competenze che possano andare a loro supporto”. Fra i punti di forza del progetto il rapporto sinergico e cooperativo con il Piano Giovani di Zona e il Cantiere 26, “due realtà che ci hanno sostenuto e formato come singole organizzazioni”. D’altra parte la rete stessa nasce tra le mura del centro-giovani ed è passata attraverso i progetti e gli incontri promossi da Piano B.

 

Fra le collaborazioni già portate a termine un’importante raccolta fondi in favore delle famiglie messe in difficoltà dalla pandemia. Non è un caso che sia stato proprio durante il periodo dell’emergenza sanitaria che il gruppo ha iniziato consolidarsi. “Spinti dalla situazione di emergenza abbiamo organizzato assieme cinque eventi in streaming ponendoci un duplice obiettivo: continuare a diffondere cultura in Alto Garda e Ledro e sostenere una raccolta fondi a beneficio dei soggetti più colpiti nel nostro territorio dall’attuale crisi economica. Sono stati raccolti più di 4000 euro, di cui 2500 già convertiti in buoni spesa e distribuiti da Caritas destinandoli alle famiglie più in difficoltà”.

 

Lo sguardo comunque è sempre rivolto al futuro, per il 2021 l’idea è quella di consolidare e potenziare la rete e le collaborazioni (l’adesione è aperta anche a nuove associazioni e gruppi), continuando a lavorare insieme, in sinergia con il progetto strategico del Piano Giovani. Ovviamente nella speranza di tornare al più presto a poter organizzare attività come concerti, spettacoli di teatro e incontri, le stesse che per molto tempo hanno caratterizzato la vitalità del territorio e delle stesse associazioni. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
24 giugno - 06:01
In aula è andato in scena un duello fra Dallapiccola e il presidente Fugatti che è apparso in difficoltà nel giustificare le scelte della Giunta [...]
Cronaca
24 giugno - 10:25
La donna, una turista lettone, aveva iniziato la salita dal lago di Braies verso le 18 e l'ultimo contatto risaliva alle 20, quando aveva [...]
Cronaca
24 giugno - 09:22
La donna è stata uccisa a coltellate apparentemente senza alcun motivo da un uomo 34enne affetto da turbe psichiche. Come dimostrano i [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato