Contenuto sponsorizzato

Si scia fino a Pasqua sul Latemar e sul Cermis. A Pampeago la stagione invernale si chiude con il Challenge e il Vintage Contest

Allo Ski center Latemar e sull'Alpe Cermis si scia fino a Pasqua. La novità è il Vintage contest, uno slalom gigante in costume mentre il Pampeago Challenge mette in palio uno skipass stagionale e diversi premi

Pubblicato il - 01 aprile 2022 - 21:32

PAMPEAGO. C'è ancora voglia di neve e c'è l'opportunità di sciare fino a Pasqua. Allo Ski center Latemar-Pampeago, Obereggen, Predazzo e sull'Alpe Cermis non è ancora tempo di abbassare il sipario sulla stagione invernale della ripartenza dopo il blackout dell'anno scorso a causa dell'emergenza Covid

 

Un clima caldo e piacevole, giornate lunghe e soleggiate, un'esposizione ottimale e piste ancora perfette, questi gli ingredienti che consentono alla stazione sciistica nel cuore delle Dolomiti, patrimonio dell'umanità Unesco, di tenere gli impianti aperti fino a lunedì 18 aprile, giorno di Pasquetta.

 

A restare operativi in particolare i versanti di Pampeago e Obereggen, mentre l'ultimo giorno per scendere sui tracciati di Predazzo è quello di domenica 3 aprile.

 

"La prima metà di marzo - dice Luca Bertoluzza, responsabile dello Ski center Latemar-Pampeago, Obereggen, Predazzo - è stata molto più fredda rispetto agli anni precedenti e questo ci ha permesso di poter lavorare la neve nel migliore di modi. C'è la garanzia, compatibilmente con le condizioni meteo di queste ultime settimane, di buone sciate primaverili e tracciati preparati con la solita cura e attenzione dai nostri tecnici. Sciare a Pasqua è un'occasione interessante, le scuole sono chiuse per le festività e ci si può rilassare in un ambiente incontaminato a prezzi vantaggiosi".

 

Per finire in bellezza, lunedì 18 aprile ecco il Pampeago closing day: live music e dj set allo Chalet Caserina.

 

Poi un appuntamento atteso è quello del Pampeago Challenge 15, il gigante a chiusura della stagione invernale sulla pista Agnello, che mette in palio uno skipass stagionale Fiemme/Obereggen e un buono acquisto dal valore di 250 euro allo Sport Ventura. 

 

Gli iscritti concorreranno divisi in diverse categorie (anni dopo il 2008 non ammessi) e ci si può registrate entro mezzogiorno di venerdì 8 aprile e fino al raggiungimento di un massimo di 350 concorrenti (Per le iscrizioni: [email protected] o personalmente all'ufficio Skipass di Pampeago; non saranno accettate registrazioni telefoniche). La quota è di 20 euro e comprende il pacco gara, un gadget ricordo della manifestazione e il pranzo.

 

"Il trofeo - aggiunge Bertoluzza - viene assegnato ai due migliori tempi assoluti, maschile e femminile. Poi sono previsti premi ai primi classificati di ogni categoria, senza dimenticare i numerosi riconoscimenti speciali offerti dall'Hotel Ristorante Al Marinario di Trento a sorteggio tra tutti i concorrenti presenti alla premiazione".

 

La novità di quest'anno è il Vintage Contest: una "gara" in costume per un tuffo nelle cartoline del passato, con abbigliamento e attrezzatura d'altri tempi, dai primi del Novecento agli anni 2000. Si tratta di uno slalom gigante con partenza dal Rifugio Monte Agnello e arrivo allo Chalet Caserina. E' aperto a tutti quelli che amano sciare vintage o in costume e che desiderano regalarsi una giornata di festa sugli sci.

 

Il regolamento è molto semplice: un breve slalom gigante al cui termine la tenuta o costume di ogni partecipante vengono valutati da una giuria di esperti” in usi e costumi trentini. Il punteggio più alto permette di aggiudicarsi uno skipass stagionale per il prossimo inverno (in caso di ex aequo il vincitore sarà sorteggiato).

 

La quota di iscrizione è di 20 euro (Per le iscrizioni: [email protected] o personalmente all'ufficio Skipass di Pampeago; non saranno accettate registrazioni telefoniche) e comprende il pacco gara con gadget ricordo della manifestazione e il pranzo. La quota dovrà essere versata il giorno della gara all’atto del ritiro del pacco gara presso l’Ufficio gare di Pampeago.

 

"Non siamo ancora pronti a salutare questa stagione invernale della ripartenza: ci sono ancora tante opportunità sulle nostre montagne. I mesi di marzo e di aprile sono un'occasione per potersi divertire con le ultime sciate, gustare i prodotti del territorio in quota e trascorrere momenti di relax con la famiglia e gli amici", conclude Bertoluzza.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 1 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
02 luglio - 21:22
Il 36enne stava affrontando una highline, una apposita fettuccia assicurata e tesa tra due sostegni a una quota di circa 1.400 [...]
Cronaca
02 luglio - 19:19
Le fiamme si sono sviluppate tra i vigneti nei pressi di un bunker della Seconda guerra mondiale, l’intervento dei vigili del fuoco complicato [...]
Cronaca
02 luglio - 20:41
Confesercenti del Trentino: "Ci ha lasciato Loris Lombardini: una persona dal grande cuore e dalla grande personalità"
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato