Contenuto sponsorizzato

Dai borghi al castello di Avio, dai palazzi barocchi alla città, il Natale abbraccia tutta la Vallagarina. I produttori protagonisti alla Bolla: "Un successo oltre le aspettative"

Tante le proposte inserite nel programma "I Natali della Vallagarina" per accogliere i turisti e intrattenere i residenti durante il lungo fine settimana dell'Immacolata

Pubblicato il - 07 dicembre 2023 - 20:25

ROVERETO. "Un successo oltre le aspettative che si rinnova di anno in anno con migliaia di visitatori". Queste le parole di Giulio Prosser, presidente dell’Apt Rovereto, Vallagarina e Monte Baldo, mentre il territorio si prepara al lungo fine settimana del Ponte dell'Immacolata (Qui info e programma).

 

Un periodo targato “I Natali della Vallagarina”, il progetto lanciato dall’Apt Rovereto, Vallagarina e Monte Baldo che mette in sinergia le città e i paesi della valle, ognuno declinando il Natale in base alla propria cultura e alle proprie tradizioni. Si riparte dopo che migliaia i visitatori hanno affollato l’intera valle nei primi due week end di apertura.

 

A Rovereto proseguono fino al 7 gennaio i mercatini nel centro storico, nella città che quest’anno è sinonimo di luce e tradizione. Lungo la via principale del centro si possono assaggiare tutte le peculiarità della valle e trovare i prodotti tipici e artigianali che caratterizzano il territorio.

 

Aperta la bolla dei “Sorsi di Natale”, gestita da Apt con i produttori. Al Cortile Urbano di via Roma c’è la possibilità di degustare un buon calice di vino di una delle cinquanta cantine che costellano la valle. E' l’area dei mercatini dedicata alle migliori etichette della zona. Saranno presenti i produttori che proporranno degustazioni tematiche all’interno della bolla, posta nel cuore del mercatino di Rovereto, ogni sabato. Sabato 9 dicembre saranno presenti Azienda Agricola De Tarczal, Skomina Azienda Agricola, Azienda Agricola Grigoletti, Azienda Agricola Vignali Varàs, Azienda Agricola Letrari, Cantina Roeno, Azienda Agricola Mattè, Palazzo Lodron – Tenuta Volpini de Maestri. Proprio i produttori locali racconteranno e faranno assaggiare le loro migliori etichette. E quest’anno le degustazioni saranno accompagnate da un tagliere dove poter assaggiare formaggi e prodotti del territorio. Una carta dei formaggi realizzata grazie alla preziosa collaborazione con Slow Food Valle dell’Adige e Alto Garda.

 

Il tradizionale mercatino di Natale è arricchito da numerosi eventi, concerti, rappresentazioni teatrali e attività per bambini, tra cui la pista del ghiaccio, aperta dal 12 novembre al 21 gennaio 2024. Quest’anno anche un set fotografico allestito all’interno di una casetta gestito dai ragazzi del progetto Relab dell’Associazione Ubalda Girella.

 

Questo fine settimana si segnalano, tra le tante iniziative: venerdì 8 dicembre alle 16, 17 e 18 il “Carillon vivente Itinerante” in centro città. Dalle 15 alle 17, “Una lettera per Babbo Natale”, consegna delle letterine a Babbo Natale sulla sua slitta - a cura del Distretto della Cultura-Via Paganini. Alle 18, concerto “Cross Roads” al Mercatino di Natale. Sabato 9 dicembre dalle 13.30 alle 18.30 “Atmosfera di Natale” - intrattenimento per bambini e adulti, laboratori, musica e punto ristoro.

 

Ad Ala il Natale si svolge nei palazzi barocchi che caratterizzano l’abitato. Figuranti in costume accompagneranno gli ospiti nelle visite guidate dei palazzi, all’interno dei quali saranno in mostra prodotti artigianali di raffinata fattezza, mentre le famiglie con bambini potranno trascorrere piacevoli pomeriggi giocando e imparando, grazie ai numerosi laboratori organizzati.

 

Questo fine settimana si segnalano, tra l’altro: venerdì e sabato dalle 14.30 alle 17 a Palazzo Pizzini, laboratorio “La luce di Santa Lucia” (candele e cappello della tradizione svedese). Sabato alle 16 “Canti di Natale” con il coro Città di Ala. Domenica dalle 14.30 alle 17 pomeriggio di danze rinascimentali a Palazzo Taddei con l’Associazione Danza della Pace. Venerdì, sabato e domenica alle 17, visita della città barocca alla luce delle lanterne. Partenza da Palazzo Taddei.

 

Apertura straordinaria l’8 dicembre per il Castello di Avio. Il giardino ospita nei fine settimana fino al 17 dicembre, il suggestivo mercatino di Natale dove si potranno degustare prodotti tipici. A corredo del mercatino anche concerti corali, attività per bambini e visite guidate scandiranno le nove giornate di apertura straordinaria, in un’atmosfera medievale tutta da scoprire. Ma la festa continua anche al di fuori delle mura, con presepi, intrattenimento musicale e visite nel borgo di Sabbionara.

 

A Mori sabato 9 dicembre alle 15 all’Ex Municipio, “Fiabe di Natale” a cura della Biblioteca comunale. Alle 16.30 in Piazza Cal di Ponte, cerimonia di accensione dell’albero accompagnata dal concerto della banda di Mori-Brentonico e dal discorso delle autorità.

 

A Nomi venerdì 8 dicembre, inaugurazione dei presepi. Isera, da sempre cittadella lagarina dell’enogastronomia, organizza “Terra Natale” nei fine settimana dal 3 al 16 dicembre: le bellezze architettoniche delle frazioni del paese diventano lo scenario dove poter assaggiare le specialità locali e i piatti della tradizione e acquistare i doni da mettere sotto l’albero. Tra gli appuntamenti, sabato 9 dicembre a Lenzima alle 14, apertura dei mercatini, alle 16 le  Beganate e alle 17 l’accensione dell’Albero di Natale.

Poi Nogaredo ospita la pista del ghiaccio “Snowgaredo” con eventi e proposte enogastronomiche.  A Volano venerdì 8 e sabato 9 dicembre i presepi saranno esposti nelle finestre sulle vie del paese. Sempre l’ 8 dicembre a Castellano alle 18, accensione dell’ albero di Natale. A Trambileno, venerdì 8 dicembre, dalle 10 alle 17, all’ex asilo della frazione Pozza , Mostra-mercato di beneficenza organizzata dall’associazione “Arcobaleno missioni” con lavoretti di Natale fatti a mano e altri oggetti.

 

"Un plauso e un ringraziamento a tutti i Comuni della Vallagarina, ai comitati organizzatori, alle associazioni e ai volontari che da anni si spendono per la riuscita delle proprie iniziative natalizie, alla Comunità della Vallagarina, alle cantine e ai collaboratori che lavorano nella bolla, ai produttori e alle realtà che animano le casette del mercatino di Natale, a Metalsistem, a Slow Food Valle dell’Adige e Alto Garda, all’Associazione Ubalda Girella – progetto Relab, alla Cooperativa Casa del Vino con il presidente Marco Tonini e alla Cassa Rurale Alto Garda e Rovereto", conclude Prosser.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 febbraio - 19:02
Le parole del vice-presidente della Comunità del Garda, Filippo Gavazzoni, mentre il Benaco raggiunge il livello di altezza idrometrica nel Garda [...]
Cronaca
28 febbraio - 20:18
Complicatissimo l'intervento dei vigili del fuoco di Madonna di Campiglio, considerato che la vettura si trovava su terreno innevato e in bilico [...]
Cronaca
28 febbraio - 19:19
Una buca di circa 40 centimetri di diametro si è aperta improvvisamente quest'oggi: la piccola rottura nell'asfalto è dovuta [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato