Contenuto sponsorizzato

La 100esima edizione di Expo Riva Schuh&Gardabags inizia alla sede del Ministero delle Imprese e del Made in Italy

La sede del Ministero delle Imprese e del Made in Italy ha accolto i vertici di Riva del Garda Fierecongressi, organizzatori della manifestazione, che hanno raccontato un evento testimone di mezzo secolo di innovazione nel settore dell’industria calzaturiera: "Abbiamo l'opportunità di rimanere leader della distribuzione mondiale"

Pubblicato il - 06 dicembre 2023 - 18:07

RIVA DEL GARDA. La società Riva del Garda Fierecongressi guarda alla 100esima edizione di Expo Riva Schuh & Gardabags, la più importante fiera internazionale dedicata alla calzatura di volume, alla pelletteria e all’accessorio, in programma al quartiere fieristico dal 13 al 16 gennaio 2024.

 

La sede del Ministero delle Imprese e del Made in Italy ha accolto i vertici di Riva del Garda Fierecongressi, organizzatori della manifestazione, che hanno raccontato un evento testimone di mezzo secolo di innovazione nel settore dell’industria calzaturiera, e non solo.

 

"In 100 edizioni Expo Riva Schuh & Gardabags si è dimostrata essenziale per mantenere competitivi i canali distributivi europei e italiani", commenta Roberto Pellegrini, presidente di Riva del Garda Fierecongressi. "Venuta meno la centralità dell'Italia nelle produzioni di volume, abbiamo l'opportunità di essere e rimanere l’hub leader della distribuzione mondiale”. Raccontando poi alcuni dei passaggi più importanti dei primi 50 anni di un evento che nel tempo ha saputo leggere e assecondare i cambiamenti: la valorizzazione del territorio, l’incontro proficuo di pubblico e privato, l’apertura ai mercati e alle produzioni internazionali, il ripensamento della struttura manageriale e le importanti relazioni strette con le filiere produttive e la distribuzione.

 

Una manifestazione nata con 12 espositori e che oggi conta più di 1.300 marchi del settore, da oltre 40 Paesi e una reale lista d’attesa, nonostante la pandemia abbia messo a dura prova ogni appuntamento internazionale. Un evento nato come vetrina e divenuto, nel tempo, un vero e proprio motore per l’intero comparto calzature e, ora, anche accessori. Un punto di riferimento capace di stimolare il mercato grazie ai suoi appuntamenti che, per 8 giorni l’anno, divengono il centro degli scambi della calzatura e dell’accessorio di volume, e negli anni recenti anche di prodotti a più alto valore.

 

Nelle sue prime 100 edizioni la fiera ha ospitato circa 70.000 collezioni di calzature e accolto circa 500 mila presenze; negli ultimi 10 anni, ha convinto gli operatori di settore a raggiungere Riva del Garda da almeno 100 nazioni per ogni edizione. Oggi circa l’80% dei visitatori proviene dal continente europeo e un 20% del totale dei visitatori dall’extra-Europa, generando un’importante ricaduta anche sul territorio dell’Alto Garda, per un valore economico complessivo di circa 29 milioni di euro.

 

Grande è l’attenzione di Expo Riva Schuh & Gardabags alla sostenibilità: riciclo dei rifiuti, mobilità sostenibile e stand sempre più green sono solo alcune delle iniziative messe in campo a favore dell’ambiente. L’inclusività, che passa anche attraverso la digitalizzazione delle iniziative della fiera, è un altro punto cruciale, concretizzato, tra le altre cose, con la collaborazione al Charity Program di Sole4Souls e le iniziative del Consorzio Nazionale dei Santi Crispino e Crispiniano.

 

Expo Riva Schuh & Gardabags verrà festeggiata durante le due edizioni del 2024, con iniziative che coinvolgeranno l’intera comunità che ruota attorno alla fiera. Tra gli appuntamenti, la Celebration Night del prossimo 14 gennaio, la presentazione di un cortometraggio e di una mostra fotografica in cui verranno ripercorse le cinque decadi di storia della manifestazione e la realizzazione di una monografia, che verrà presentata per l’edizione di giugno del Salone, con testimonianze, protagonisti ed esperienze, oltre ad allestimenti nella città di Riva del Garda, per omaggiare la location che due volte l’anno accoglie la community della calzatura e degli accessori.

 

Dopo gli interventi istituzionali di Maurizio Montemagno, direttore generale per la politica industriale, innovazione e Pmi del Ministero delle Imprese e del Made in Italy, e di Milena Del Grosso, dirigente ufficio beni di consumo agenzia Ice (Ita - Italian Trade Agency), sono intervenuti anche alcuni espositori e compratori, a rappresentare il cuore pulsante della manifestazione; Lia Pittarello della Pittarello, Paolo Villa di Villa Group e Bruno Conterno di Nice Footwear hanno espresso il proprio punto di vista sulla fiera: “Un evento imperdibile per il suo carattere di internazionalità, per la possibilità di confronto sui temi importanti per il settore e per scoprire in anteprima i trend delle prossime stagioni. Perché no, anche una location meravigliosa in cui incontrare partner e clienti anche in un bar o in un ristorante dopo la fiera, possibilità che altre grandi città non concedono”.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 febbraio - 19:02
Le parole del vice-presidente della Comunità del Garda, Filippo Gavazzoni, mentre il Benaco raggiunge il livello di altezza idrometrica nel Garda [...]
Cronaca
28 febbraio - 20:18
Complicatissimo l'intervento dei vigili del fuoco di Madonna di Campiglio, considerato che la vettura si trovava su terreno innevato e in bilico [...]
Cronaca
28 febbraio - 19:19
Una buca di circa 40 centimetri di diametro si è aperta improvvisamente quest'oggi: la piccola rottura nell'asfalto è dovuta [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato