Contenuto sponsorizzato

Tra storia, botanica, gusto e arte: riapre il Parco Guerrieri Gonzaga: "Un luogo magico, fuori dal tempo, ricco di fascino"

Da aprile a ottobre il giardino dei Marchesi Guerrieri Gonzaga a Villa Lagarina accoglie i visitatori con programmazione di iniziative e di esperienze tra laboratori, arte e soste gourmet

Pubblicato il - 11 aprile 2024 - 22:10

VILLA LAGARINA. Il Parco Guerrieri Gonzaga, spazio verde tra i più grandi del Trentino con i suoi oltre tre ettari di estensione nel paese di Villa Lagarina, riapre da venerdì 12 aprile i suoi cancelli ai visitatori e prevede una serie di iniziative e di esperienze dai laboratori di giardinaggio all’arte fino alle soste gourmet per scoprire la storia e i segreti di questo luogo.

 

Progettato all’inizio dell’Ottocento da architetti austriaci, probabilmente gli stessi che hanno ideato Schönbrunn a Vienna, il parco appartiene ai Marchesi Guerrieri Gonzaga, la famiglia custode della storica tenuta vinicola San Leonardo.

 

"Il parco che abbiamo la fortuna di ammirare oggi è un’oasi botanica di raro splendore”, racconta Carlo Guerrieri Gonzaga che ha personalmente curato il restauro e la riapertura del parco dal 2021. "Un luogo magico, fuori dal tempo, ricco di storia e di fascino, che custodisce al suo interno piante esotiche provenienti da tutto al mondo insieme ad altre autoctone, un roseto con oltre 600 esemplari e alberi imponenti anche di oltre 200 anni d’età, tra cui un Platano monumentale alto oltre 50 metri”.

 

Il susseguirsi di vialetti, collinette e l’affascinante laghetto invitano alla quiete e regalano al Parco un’anima delicatamente romantica. Non mancano gli ampi spazi verdi dove sostare per un rilassante pic-nic: per tutti i visitatori è disponibile (Qui info e prenotazioni) l’acquisto di un cestino gourmet a base di prodotti tipici locali.

 

Già dalla primavera saranno organizzati di laboratori botanici a tema in collaborazione con Nadia Nicoletti, insegnante, autrice di libri ed esperta di giardinaggio.  Il primo l’11 maggio dedicato alle rose, che sarà ripetuto il 22 giugno seguono poi laboratori sul giardinaggio, sulle ortensie e piante officinali (Programma completo sul sito) mentre alcuni appuntamenti dal titolo “Giardini in Villa” saranno dedicati alle scuole.

 

Spazio anche all’arte grazie alla rinnovata collaborazione con il Mart che, oltre alla convenzione reciproca per l’acquisto dei biglietti, prevede l’iniziativa "La Bella Estate del Mart". A partire da giugno il Parco sarà infatti la cornice d’eccezione per due mostre allestite con le sculture dell'artista Umberto Mastroianni e con le fotografie del pittore Ettore de Conciliis.

 

Sempre da giugno si organizzeranno aperitivi a cadenza bisettimanale e, una volta al mese, cene all'interno della suggestiva cupola geodetica installata nel parco, disponibile anche per l’organizzazione di eventi privati o aziendali.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 maggio - 08:32
Il drammatico incidente sul lavoro è avvenuto nella serata di ieri. Sulla dinamica esatta di quello che è successo sono in corso le verifiche da [...]
Montagna
28 maggio - 08:44
I primi aiuti sono stati forniti da familiari e altri residenti. Poi, sono arrivati sul posto tre soccorritori accanto ai vigili del [...]
Cronaca
28 maggio - 06:01
I comuni lombardi di Valverstino e Magasa negli ultimi mesi sembrano essere riusciti ad intavolare una prima [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato