Contenuto sponsorizzato

Un viaggio tra storia e gusto, ritorna il "Trenino dei Castelli": "Sempre più persone sono alla ricerca di momenti e di esperienze che permettano di rallentare"

Pronto a ripartire il "Trenino dei castelli" per ammirare 4 manieri storici (San Michele, Caldes, Valer e Thun) tra val di Sole e val di Non: 18 appuntamenti tra visite guidate e degustazioni di specialità enogastronomiche. Il direttore dell'Azienda per il turismo Trento, Matteo Agnolin: “Iniziativa che risponde all’esigenza diffusa di godersi il qui e ora” 

Foto a sinistra di Marta Eccher, foto a destra di Massimo Ripani
Pubblicato il - 22 aprile 2024 - 12:24

TRENTO. Riparte il "Trenino dei castelli", un'iniziativa per ammirare 4 manieri storici (San Michele, Caldes, Valer e Thun) tra val di Sole e val di Non: tanti appuntamenti (fino a settembre) tra visite guidate e degustazioni enogastronomiche. Una serie di eventi che seguono il ritmo lento della scoperta accompagnati da guide esperte. Un’esperienza all’insegna della cultura, della natura e anche dei sapori (Qui info).

 

“Sempre più persone sono alla ricerca di momenti e di esperienze che permettano loro di rallentare, di godersi il 'qui e ora', distaccandosi, almeno per un po’, dai ritmi frenetici imposti dalla società contemporanea", commenta Matteo Agnolin, direttore dell'Azienda per il turismo Trento. "Questa iniziativa risponde appieno a un’esigenza diffusa e accentuata: è un invito a godersi, oltre a luoghi dal fascino senza tempo, ogni istante di un viaggio che mette al centro il territorio e le sue eccellenze".

 

Sono complessivamente 18 gli appuntamenti all’interno di una rassegna che anche lo scorso anno ha riscosso il sincero e convinto apprezzamento di coloro che vi hanno preso parte, dalle famiglie alle comitive: il “Trenino dei Castelli” viaggerà ogni sabato di maggio (18 e 25), giugno (1, 8, 15, 22 e 29), luglio (6, 13, 20 e 27), agosto (3, 10, 17, 24 e 31) e i primi due di settembre (7 e 14) con un programma standard che solo il 29 giugno e il 6 luglio subirà una parziale modifica, quando sarà prevista la visita al Palazzo Accessorile di Cles al posto di Castel Valer. 

 

I partecipanti saliranno a bordo di un treno (con carrozze dedicate) che partirà dalla stazione di Trento per risalire i pendii della Valle del Noce, fino a raggiungere la stazione di Mezzana. Da qui si proseguirà in pullman fino a Ossana, dove si trova il Castello San Michele, il primo degli edifici storici celebre per l’imponente mastio, alto ben 25 metri, che proprio quest’estate celebrerà il decennale della riapertura al pubblico dopo i corposi interventi di restauro. A poca distanza, affacciato sul torrente Noce, fa bella mostra di sé Castel Caldes, frutto dell'incontro delle diverse culture veneta, tedesca e lombarda e oggi prestigiosa sede di esposizioni temporanee e avvenimenti culturali.

 

Dalle montagne della Val di Sole, il percorso proseguirà in Val di Non, tra Castel Valer (elegante residenza privata immersa nei meleti e riconoscibile dalla torre poligonale, la più alta della Provincia coi suoi circa 40 metri) e Castel Thun (edificio austero e maestoso risalente al Cinquecento, è circondato da un complesso sistema di fortificazioni costituito da torri, mura, bastioni, cammino di ronda e fossato). 

 

Il Palazzo Accessorile di Cles – che per due sabati, 29 giugno e 6 luglio, prenderà il posto di Castel Valer – è un edificio medievale situato nel centro storico, tra le due principali piazze pubbliche, Corso Dante e Piazza Granda. Il pubblico potrà scoprire i castelli in tutto il loro splendore, merito dei lavori di restauro realizzati negli anni. Ciascuno di essi custodisce un’antica e preziosa leggenda che ne alimenta ulteriormente il fascino. 

 

Ogni tappa sarà intervallata da momenti dedicati al gusto: una colazione salutare proposta da Melinda e Sosi Trento, un pranzo con prodotti locali al ristorante Giardino di Cles accompagnato da vini selezionati dalla Cantina Rotari e, per chiudere, una merenda da gustare nell’affascinante contesto di un antico maniero. 

 

L’iniziativa è organizzata da Azienda per il turismo di Trento, in collaborazione con Azienda per il turismo Val di Non, Azienda per il turismo Val di Sole, Provincia di Trento, Trentino Marketing, Strada della mela e dei sapori delle Valli di Non e Sole, Rete Castelli del Trentino, Castello del Buonconsiglio, Trentino Trasporti e l’Associazione San Vigilio. Il progetto è sostenuto dalla Cantina Rotari Mezzacorona in qualità di main partner, da Sosi Trento, Melinda e Cta – Consorzio trentino autonoleggiatori. 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 maggio - 21:10
Giornata di lavoro per i vigili del fuoco e per il sistema di Protezione civile in Trentino. Disagi alla viabilità tra frane e strade chiuse in [...]
Ambiente
21 maggio - 21:17
Salute e costi, inquinamento, differenziata e l'energia per il riscaldamento domestico, il confronto con Bolzano e la richiesta di attivare un [...]
Cronaca
21 maggio - 18:07
La vicenda di Forti fa emergere sempre più disparità di trattamento e dopo l'incontro in pompa magna con la premier Meloni con tanto di diretta [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato