Contenuto sponsorizzato

Le telecamere a Sarche e le webcam sulla Gardesana

C'è stato segnalato che all'ingresso della frazione di Calavino, lungo la Gardesana, due apparecchi elettronici puntano sugli automobilisti che in quel tratto rallentano all'improvviso. Non sono autovelox ma rilevatori del traffico. A Cadine, invece ci sono le webcam 

Pubblicato il - 14 novembre 2016 - 15:57

SARCHE. Sono due telecamere ben puntate verso la strada che inquietano non poco gli automobilisti. In entrata e in uscita da Sarche, infatti, lungo la strada statale 45 bis, sia in direzione Castel Toblino che sulla strada che sale poi verso Comano - Terme, ci sono dei dispositivi puntati sul traffico. Un occhio elettronico che ha spinto alcuni lettori a segnalarci la cosa chiedendoci cosa fossero, anche perché in loro presenza si verificano improvvisi rallentamenti, motociclisti e automobilisti levano all'istante mano e piede dall'acceleratore in qualche caso anche in maniera rischiosa per chi segue. Ma non sono autovelox.

 

Recandosi sul posto, infatti, è possibile scorgere il cartello che recita "Rilievo traffico, no controllo velocità". Dunque niente paura. Sono telecamere che servono a tenere sotto controllo i veicoli in transito e a tenere monitorata la situazione del traffico (utili anche sul piano della sicurezza). Come non sono dei sistemi di rivelazione della velocità le telecamere che, più su, risalendo verso Trento, si trovano all'altezza di Cadine.

 

All'imbocco delle gallerie (ma anche lungo la strada che risale verso il centro abitato), infatti, si trova un sistema di videosorveglianza che rientra nel circuito di Viaggiare in Trentino. E' una delle tante webcam consultabili liberamente dal sito che permette agli utenti (e ovviamente ai servizi) di sapere se su determinate strade c'è più o meno traffico. Una di queste webcam è posta alla fine della Ss45bis all'altezza di Trento ed è uno degli strumenti più utili per gli automobilisti che devono imboccare la statale molto spesso, soprattutto in quel tratto, bloccata e congestionata.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 novembre - 09:56

Andrea Weiss (Apt val di Fassa): "Un comparto fondamentale nel breve termine dobbiamo prepararci. La promozione? Delicatissima, ci sono tanti morti e si rischia di urtare la sensibilità del turista. Si potrebbe guardare poi a Francia e Germania per il futuro della strutturazione delle ferie italiane"

29 novembre - 10:21

Secondo le prime informazioni, il governo dovrebbe mantenere misure piuttosto stringenti per evitare che i contagi tornino a salire. I dati non sono infatti abbastanza bassi da poter immaginare un "rompete le righe". Si valutano il blocco dello spostamento fra Regioni una settimana prima di Natale, l'assenza di qualsiasi deroga sul coprifuoco (che rimarrebbe alle 22) e un'apertura straordinaria dei negozi per evitare assembramenti

29 novembre - 09:06

Drammatico il bollettino del Coronavirus nelle ultime 24 ore in provincia di Belluno. Sono 196 infatti i nuovi contagi registrati, mentre 5 persone sono decedute in due strutture ospedaliere del capoluogo. Oltre 4600 gli attuali contagiati nel territorio provinciale. Nella mattinata di domenica 29 novembre si svolgerà inoltre lo screening mirato ad Auronzo di Cadore

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato