Contenuto sponsorizzato

Bruna Pesole si mette in mostra ai Campionati italiani e mette nel mirino la convocazione in nazionale

Nuoto. L'atleta della Snd Nuotatori trentini ha ritoccato diversi record a Riccioni e ora potrebbe rientrare nel giro azzurro per partecipare ai Campionati europei in Finlandia

Pubblicato il - 13 aprile 2018 - 22:11

TRENTO. Ottima prestazione per Bruna Pesole ai Campionati italiani assoluti di Riccione. La nuotatrice targata Snd Nuotatori trentini ha ritoccato il proprio record personale nei 200 stile libero, dopo aver fermato il cronometro a 2.04,16, primo tempo nella finale Juniores e diciottesimo assoluto. 

 

Nella finale del pomeriggio l'atleta si è ulteriormente migliorata: 2.02,73 per il record Provinciale cadetti e assoluti e la quattordicesima piazza.

Un tempo questo che colloca inoltre Pesole al terzo posto nella categoria Junior/Cadetti dei 200 stile libero e potrebbe valere una futura convocazione per i prossimi Campionati Europei Juniores di Helsinki in Finlandia nella staffetta 4x200 stile libero.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 02 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 marzo - 12:08

L’Associazione Trentina Fibrosi Cistica attende da tempo delle risposte dall’assessora Segnana, tanto che per avere notizie sulla campagna vaccinale (non ancora arrivate) ha dovuto far intervenire l’avvocato: “In Veneto e in altre Regioni le vaccinazioni sono già partite, ci sentiamo emarginati dalle stesse Istituzioni che dovrebbero tutelarci”

03 marzo - 10:32

Secondo un’analisi pubblicata da YouTrend sia Trento che Bolzano rientrano fra i territori dove l’incidenza settimanale supera i 250 casi ogni 100.000 abitanti e pertanto le scuole potrebbero essere chiuse. Fugatti: “Il testo del Dpcm lo leggeremo e valuteremo con attenzione ma se la decisione sarà in mano nostra l’orientamento è quello di tenere aperte le scuole”

03 marzo - 11:00

Il clima primaverile favorirà nei prossimi giorni l'inizio della migrazione delle larve di processionaria dai nidi verso il terreno, con rischio per i passanti e gli animali domestici. La problematica principale legata alla processionaria è data dalle implicazioni igienico-sanitarie, per l'irritazione provocata dall’eventuale contatto con i peli urticanti delle larve

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato