Contenuto sponsorizzato

Diatec ko, la Champions league finisce qui. Civitanova espugna Trento

Volley. La Lube impiega un'ora per andare sullo 0-2 e assicurarsi la qualificazione alla Final four. La Trentino Volley poi cerca la rimonta, ma cede al tie break

Pubblicato il - 11 aprile 2018 - 23:17

TRENTO. Finisce ai playoff6 l'avventura della Trentino Volley in Champions league. Dopo la sconfitta nella gara di andata, Trento cade anche al ritorno, Civitanova impiega di fatto un'ora, il tempo di mettere a terra il pallone del parziale di 0-2, per archiviare la pratica qualificazione, prenotare il biglietto per Kazan e pensare alla Final four del massimo torneo continentale.

 

Ora testa e braccia si spostano a domenica, quando alla Blm Group Arena arriva Perugia per Gara 4 delle semifinali scudetto di SuperLega. La Sir Safety conduce la serie sul 2-1 e la Diatec si gioca il tutto per tutto per allungare la contesa e tornare in Umbria per Gara 5.

 

Pronti, via e il primo set è di marca Civitanova: Christenson (muro su Lanza) e Sander (pipe in fase di break point) trovano subito il vantaggio (3-5). La Lube gira a mille e allunga sull'8-12. Nella parte centrale il divario non aumenta (12-16), ma Trento non sfrutta le pochissime occasioni di break point e subito dopo il secondo time out tecnico Civitanova dice +6 (13-19). Hoag non si arrende, ma Medei scrive il 19-25.

La Trentino Diatec prova a reagire in avvio di secondo parziale, ma l’iniziale 5-3 viene impattato dalla Lube. Civitanova ha tanta personalità e qualità: arrivano due ace consecutivi di Sander per l'8-13. I marchigiani non concedono nulla e si spingono sull'11-16. Kozamernik cerca di tenere in quota i trentini per il 17-19, ma dopo il time out di Medei Juantorena chiude il discorso qualificazione sul 21-25.

 

A Final four raggiunta la Lube tira i remi in barca nella terza frazione e cambia: sul parquet molte seconde linee, da Zhukouki a Casadei, da Milan a Marchisio. I marchigiani tengono bene il campo, ma Trento accelera con Eder e Kovacevic, quindi Vettori e Giannelli dicono 25-20.
 

Nel quarto set entra Oreste Cavuto al posto di Kovacevic. La Lube scappa sul 2-5. Kovar e Stankovic spingono Civitanova sul 10-16. La Trentino Diatec con Vettori e Hoag prova a rientrare in partita e riesce a pareggiare a quota 20. Hoag scrive il 27-25.

 

Il tie break vede Civitanova andare sul 5-7. Cavuto al servizio produce un break di 4-0 (10-8). La Lube trova subito la parità già a quota dieci, quindi i marchigiani chiudono sul 15-17.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 02 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 luglio - 19:55

Una sorta di sconto che lo Stato italiano fornisce a chi decide di soggiornare presso una struttura ricettiva italiana. Tra i trentini che hanno colto l'occasione anche Stefano Grassi: "In poco tempo arriva un codice che si dovrà poi mostrare all'albergatore per ottenere lo sconto"

04 luglio - 19:47

Il candidato sindaco è pronto a guastare la festa sia “alla coalizione arcobaleno” che alla “disaggregazione di destra”. Carli vuole plasmare una Trento sul modello delle grandi metropoli europee: “C’è bisogno di una leadership forte ed inclusiva, il Centrosinistra ha tenuto ferma la città per una generazione ora è tempo di riprendere in mano tutti i progetti rimasti incompiuti”

04 luglio - 13:26

Gli animalisti insorgono contro l’ordinanza di abbattimento: “JJ4 potrebbe essere accompagnata dai suoi cuccioli, Fugatti deponga subito i fucili, non accetteremo l’uccisione di un’altra orsa senza che siano state accertate le cause che hanno determinato lo scontro con le persone”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato