Contenuto sponsorizzato

Diatec ko, la Champions league finisce qui. Civitanova espugna Trento

Volley. La Lube impiega un'ora per andare sullo 0-2 e assicurarsi la qualificazione alla Final four. La Trentino Volley poi cerca la rimonta, ma cede al tie break

Pubblicato il - 11 aprile 2018 - 23:17

TRENTO. Finisce ai playoff6 l'avventura della Trentino Volley in Champions league. Dopo la sconfitta nella gara di andata, Trento cade anche al ritorno, Civitanova impiega di fatto un'ora, il tempo di mettere a terra il pallone del parziale di 0-2, per archiviare la pratica qualificazione, prenotare il biglietto per Kazan e pensare alla Final four del massimo torneo continentale.

 

Ora testa e braccia si spostano a domenica, quando alla Blm Group Arena arriva Perugia per Gara 4 delle semifinali scudetto di SuperLega. La Sir Safety conduce la serie sul 2-1 e la Diatec si gioca il tutto per tutto per allungare la contesa e tornare in Umbria per Gara 5.

 

Pronti, via e il primo set è di marca Civitanova: Christenson (muro su Lanza) e Sander (pipe in fase di break point) trovano subito il vantaggio (3-5). La Lube gira a mille e allunga sull'8-12. Nella parte centrale il divario non aumenta (12-16), ma Trento non sfrutta le pochissime occasioni di break point e subito dopo il secondo time out tecnico Civitanova dice +6 (13-19). Hoag non si arrende, ma Medei scrive il 19-25.

La Trentino Diatec prova a reagire in avvio di secondo parziale, ma l’iniziale 5-3 viene impattato dalla Lube. Civitanova ha tanta personalità e qualità: arrivano due ace consecutivi di Sander per l'8-13. I marchigiani non concedono nulla e si spingono sull'11-16. Kozamernik cerca di tenere in quota i trentini per il 17-19, ma dopo il time out di Medei Juantorena chiude il discorso qualificazione sul 21-25.

 

A Final four raggiunta la Lube tira i remi in barca nella terza frazione e cambia: sul parquet molte seconde linee, da Zhukouki a Casadei, da Milan a Marchisio. I marchigiani tengono bene il campo, ma Trento accelera con Eder e Kovacevic, quindi Vettori e Giannelli dicono 25-20.
 

Nel quarto set entra Oreste Cavuto al posto di Kovacevic. La Lube scappa sul 2-5. Kovar e Stankovic spingono Civitanova sul 10-16. La Trentino Diatec con Vettori e Hoag prova a rientrare in partita e riesce a pareggiare a quota 20. Hoag scrive il 27-25.

 

Il tie break vede Civitanova andare sul 5-7. Cavuto al servizio produce un break di 4-0 (10-8). La Lube trova subito la parità già a quota dieci, quindi i marchigiani chiudono sul 15-17.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 novembre - 13:23

Ecco quali sono le strade chiuse in provincia di Trento e il livello neve sui diversi territori. Fiumi monitorati con Brenta e Leno osservati speciali (anche se i momenti di piena sono stati venerdì notte con portate anche dieci volte superiori al normale)

17 novembre - 13:44

L’incidente è avvenuto poco dopo le 19e30 di ieri, all’altezza di un incrocio che permette di immettersi nella Strada provinciale 34. Nello scontro sono rimasti coinvolti due veicoli, il ferito più grave risulta essere un 33enne

17 novembre - 05:01

Il disegno di legge voluto da Fugatti prevede, per chi ha ricevuto condanne superiori ai 5 anni, l’impossibilità di fare domanda per un alloggio Itea e la rescissione del contratto per coloro che già sono destinatari di un’abitazione, lo stesso principio lo si vorrebbe estendere a tutti i componenti del nucleo famigliare. Dura replica di Ianeselli: “C’è odore di incostituzionalità le famiglie dovrebbero essere aiutate non sbattute sulla strada”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato