Contenuto sponsorizzato

E' un tiro al bersaglio, l'Aquila si sbarazza di Pesaro

Basket. Dopo un approccio morbido, la Dolomiti Energia accelera nel secondo quarto con un parziale da 10-28 e chiude di fatto la partita. Grande prova di Dustin Hogue: 14 punti e 12 rimbalzi

Di Luca Andreazza - 25 marzo 2018 - 22:19

PESARO. Si entra nella fase calda della regular season di serie A e la Dolomiti Energia lancia la volata del rush finale per agguantare i playoff e si fa beffe di Pesaro. L'Aquila Basket espugna l'Adriatic Arena per 62-77 nel ventitreesimo turno di massima serie e continua nel buon momento di forma.

 

Pesaro è troppo tenera e arriva così la quinta vittoria in sei partite per la Dolomiti Energia e un' altra affermazione in trasferta. Best scorer Shields autore di 17 punti. Grande prova di Dustin Hogue: 14 punti e 12 rimbalzi, mentre Sutton chiude a 14 punti.

 

L'approccio dei bianconeri è piuttosto morbido, Pesaro conduce le danze, allunga nella fase centrale del primo quarto e chiude avanti con un margine di due punti (17-15). La gara sembra equilibrata, ma poi emerge prepotentemente la qualità e l'intensità della Dolomiti Energia.

 

La truppa di Maurizio Buscaglia confeziona il successo nella seconda frazione: un parziale da 10-28 che non ammette repliche. La difesa bianconera mostra stazza, fisico e agilità, mentre in attacco diventa un tiro al bersaglio a fortissime tinte bianconere. Percentuali superiori al 60% da due e all'intervallo lungo il tabellone segna 27-43.

 

La gara ormai sembra indirizzata, ma al rientro sul parquet Pesaro non entra in partita. Il pubblico prova a scuotere la squadra di casa tra qualche fischio e tanto rumoreggiare. Nessun effetto. La Dolomiti Energia si limita a gestire. Un compitino senza forzare. Anche il terzo periodo (14-17) sorride all'Aquila che trova spazi senza strafare per il 41-60.

 

Nell'ultimo quarto la Dolomiti Energia completa la disfatta e non servono i time out del tecnico di Pesaro, che non riesce a trovare le carte per riposizionare i suoi sul pezzo. La VL è tutta qui e rinuncia alla difficilissima impresa di riprendere il filo del discorso. L'Aquila accelera il giusto, mantiene mentalità e controllo, si diverte, aggiorna le statistiche e lascia partire i titoli di coda sul 62-77.

 

VL PESARO - DOLOMITI ENERGIA 62-77
(17-15, 27-43; 41-60)
VL Pesaro: Omogbo 10 (5/9, 0/6), Ceron 4 (1/3, 0/4), Crescenzi ne, Clarke 8 (1/4, 2/9), Mika 12 (5/9), Bocconcelli ne, Moretti ne, Ancellotti 6 (3/3, 0/1), Bertone 14 (4/8, 2/2), Monaldi 6 (0/2, 2/8), Serpilli 2 (1/1), Morgillo ne. Coach Leka. 
Dolomiti Energia Trentino: Franke (0/2, 0/2), Sutton 14 (7/8, 0/1), Silins 8 (1/1, 2/6), Czumbel M. ne, Forray 7 (3/6), Flaccadori 4 (1/5, 0/2), Gutiérrez 2 (1/3), Gomes 11 (2/3, 2/6), Doneda ne, Hogue 14 (6/12), Lechthaler ne, Shields 17 (7/12, 1/2). Coach Buscaglia. 
Arbitri: Seghetti, Paglialunga, Perciavalle. 
Note: Tiri da due: Pesaro 20/39, Trentino 28/52. Tiri da tre: Pesaro 6/30, Trentino 5/19. Tiri liberi: Pesaro 4/4, Trentino 6/9. Rimbalzi: Pesaro 32 (Omogbo 10), Trentino 44 (Hogue 12). Assist: Pesaro 13 (Omogbo 4), Trentino 11 (Silins e Shields 3).Recuperi: Pesaro 10 (Omogbo 4), Trentino 13 (Hogue 4).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 gennaio - 13:32

Il presidente della Provincia, assieme agli altri rappresentanti regionali leghisti, ha fatto da apripista del Capitano e ha cercato di sfoderare tre provvedimenti ''immagine'' adottati in Trentino nel primo anno di governo. Sul bonus bebè ha ricordato orgoglioso che ''non vale per tutte le famiglie'' (sia mai che si faccia una cosa per tutta la comunità) ma ha finito per esagerare sui ''limiti''

19 gennaio - 12:21

Erano all’incirca le 6e45 di mattina quando un furgoncino, parcheggiato in un garage, ha preso fuoco. Per diradare la coltre di fumo che aveva invaso il piano interrato i pompieri hanno utilizzato dei potenti ventilatori 

17 gennaio - 19:46

L’associazione cacciatori nel mirino di Filippo Degasperi: “Com’è possibile che l’ex direttore dell’Ufficio faunistico della Pat ricopra il ruolo direttore generale dell’Associazione Cacciatori Trentini, mentre si trova ancora in aspettativa?”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato