Contenuto sponsorizzato

E' un tiro al bersaglio, l'Aquila si sbarazza di Pesaro

Basket. Dopo un approccio morbido, la Dolomiti Energia accelera nel secondo quarto con un parziale da 10-28 e chiude di fatto la partita. Grande prova di Dustin Hogue: 14 punti e 12 rimbalzi

Di Luca Andreazza - 25 marzo 2018 - 22:19

PESARO. Si entra nella fase calda della regular season di serie A e la Dolomiti Energia lancia la volata del rush finale per agguantare i playoff e si fa beffe di Pesaro. L'Aquila Basket espugna l'Adriatic Arena per 62-77 nel ventitreesimo turno di massima serie e continua nel buon momento di forma.

 

Pesaro è troppo tenera e arriva così la quinta vittoria in sei partite per la Dolomiti Energia e un' altra affermazione in trasferta. Best scorer Shields autore di 17 punti. Grande prova di Dustin Hogue: 14 punti e 12 rimbalzi, mentre Sutton chiude a 14 punti.

 

L'approccio dei bianconeri è piuttosto morbido, Pesaro conduce le danze, allunga nella fase centrale del primo quarto e chiude avanti con un margine di due punti (17-15). La gara sembra equilibrata, ma poi emerge prepotentemente la qualità e l'intensità della Dolomiti Energia.

 

La truppa di Maurizio Buscaglia confeziona il successo nella seconda frazione: un parziale da 10-28 che non ammette repliche. La difesa bianconera mostra stazza, fisico e agilità, mentre in attacco diventa un tiro al bersaglio a fortissime tinte bianconere. Percentuali superiori al 60% da due e all'intervallo lungo il tabellone segna 27-43.

 

La gara ormai sembra indirizzata, ma al rientro sul parquet Pesaro non entra in partita. Il pubblico prova a scuotere la squadra di casa tra qualche fischio e tanto rumoreggiare. Nessun effetto. La Dolomiti Energia si limita a gestire. Un compitino senza forzare. Anche il terzo periodo (14-17) sorride all'Aquila che trova spazi senza strafare per il 41-60.

 

Nell'ultimo quarto la Dolomiti Energia completa la disfatta e non servono i time out del tecnico di Pesaro, che non riesce a trovare le carte per riposizionare i suoi sul pezzo. La VL è tutta qui e rinuncia alla difficilissima impresa di riprendere il filo del discorso. L'Aquila accelera il giusto, mantiene mentalità e controllo, si diverte, aggiorna le statistiche e lascia partire i titoli di coda sul 62-77.

 

VL PESARO - DOLOMITI ENERGIA 62-77
(17-15, 27-43; 41-60)
VL Pesaro: Omogbo 10 (5/9, 0/6), Ceron 4 (1/3, 0/4), Crescenzi ne, Clarke 8 (1/4, 2/9), Mika 12 (5/9), Bocconcelli ne, Moretti ne, Ancellotti 6 (3/3, 0/1), Bertone 14 (4/8, 2/2), Monaldi 6 (0/2, 2/8), Serpilli 2 (1/1), Morgillo ne. Coach Leka. 
Dolomiti Energia Trentino: Franke (0/2, 0/2), Sutton 14 (7/8, 0/1), Silins 8 (1/1, 2/6), Czumbel M. ne, Forray 7 (3/6), Flaccadori 4 (1/5, 0/2), Gutiérrez 2 (1/3), Gomes 11 (2/3, 2/6), Doneda ne, Hogue 14 (6/12), Lechthaler ne, Shields 17 (7/12, 1/2). Coach Buscaglia. 
Arbitri: Seghetti, Paglialunga, Perciavalle. 
Note: Tiri da due: Pesaro 20/39, Trentino 28/52. Tiri da tre: Pesaro 6/30, Trentino 5/19. Tiri liberi: Pesaro 4/4, Trentino 6/9. Rimbalzi: Pesaro 32 (Omogbo 10), Trentino 44 (Hogue 12). Assist: Pesaro 13 (Omogbo 4), Trentino 11 (Silins e Shields 3).Recuperi: Pesaro 10 (Omogbo 4), Trentino 13 (Hogue 4).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 04:01

I contagi all'interno delle Case di Riposo sono più diffusi rispetto la prima ondata anche se, in alcuni casi, con conseguenze meno gravi. Tra le criticità più sentite c'è la mancanza di personale. "Lo stiamo cercando anche fuori regione ma è molto difficile" spiega Francesca Parolari di Upipa. Massima attenzione anche sulle nuove strutture che da Rsa di transizione diventano Rsa Covid: "Non tutti possono offrire standard come quella di Volano soprattutto per la predisposizione dell'ossigeno"

29 novembre - 20:27

Sono 448 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 265 positivi a fronte dell'analisi di 3.695 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,2%

29 novembre - 17:22
Sono stati analizzati 3.695 tamponi, 265 i test risultati positivi. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 7,2%. Altri 12 decessi, il bilancio è di 236 morti in questa seconda ondata
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato