Contenuto sponsorizzato

Olimpiadi, la prima medaglia azzurra arriva dall'Alto Adige con Windisch. E questa notte c'è Carolina Kostner

A Pyeongchang  atleti regionali subito in mostra con il bronzo nella 10 km sprint di biathlon conquistato dall'atleta brissinese. Alle 3 di notte (italiane) la squadra azzurra di pattinaggio artistico si giocherà la finale guidata dalla "stella" altoatesina

Windisch
Pubblicato il - 11 febbraio 2018 - 15:45

PYEONGCHANG (COREA DEL SUD. E' arrivato il primo bronzo azzurro ed è targato Alto Adige come c'è molto Alto Adige anche nell'altra grande buona notizia olimpionica in salsa azzurra: la finale raggiunta dalla squadra italiana di pattinaggio artistico. Alle Olimpiadi di Pyeongchang è Dominik Windisch a portare a casa la prima medaglia per l'Italia. Un bronzo conquistato nella 10 km sprint di biathlon. Una grande gioia per il brissinese che alla fine della gara spiega che il podio lo "ripaga di tantissime sconfitte. Ho cominciato a praticare il biathlon che non avevo 10 anni di età. In tutta la vita - prosegue - ho avuto più sconfitte che vittorie".

 

E questa notte (alle 3 ora italiana) toccherà a Carolina Kostner e agli altri azzurri del pattinaggio giocarsi le chance di medaglia dopo aver conquistato la finale di pattinaggio artistico a squadre. Carolina ha centrato il secondo posto dietro la russa Evgenia Medvedeva nel corto dell'individuale femminile, mentre il duo Cappellini-Lanotte (danza) è arrivato quarto, quinto Matteo Rizzo (nell'individuale uomini) e settimi Della Monica-Guarise (coppie). Con questi risultati l'Italia è entrata tra le cinque squadre che si contenderanno le medaglie. Una sfida che si annuncia durissima, contro Canada, OAR (Russia), Stati Uniti e Giappone. Ma Carolina c'è e con lei la speranza.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 dicembre - 07:01

L'assessora Stefania Segnana ha rassicurato che appena possibile, e compatibilmente con l'emergenza Covid-19, il servizio verrà riattivato. Ioppi: "Non si può aspettare nella migliore delle ipotesi l'ultimo momento per intervenire. In questo modo si sovraccaricano ulteriormente gli operatori". Fugatti risponde al Patt: "Trovare novelli difensori degli ospedali di valle, quando sappiamo benissimo quanto è stato fatto in 15 anni, ci fa un po' sorridere"

02 dicembre - 20:28

Da qualche giorno appare chiaro che sommando i positivi trovati con i molecolari e gli antigenici il Trentino appare in linea (anzi con dati peggiori come per altro sui decessi e le terapie intensive) con l'Alto Adige. Ieri i positivi ''reali'' erano circa 520 (a fronte dei 156 comunicati in conferenza stampa) e sabato erano circa 800 (a fronte dei 219 di Fugatti e Segnana). Da domani anche la Pat dovrebbe fornire i dati completi uniformandosi alla vicina provincia di Bolzano

02 dicembre - 19:37

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 278 positivi a fronte dell'analisi di 3.705 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,5%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato