Contenuto sponsorizzato

Olimpiadi, la prima medaglia azzurra arriva dall'Alto Adige con Windisch. E questa notte c'è Carolina Kostner

A Pyeongchang  atleti regionali subito in mostra con il bronzo nella 10 km sprint di biathlon conquistato dall'atleta brissinese. Alle 3 di notte (italiane) la squadra azzurra di pattinaggio artistico si giocherà la finale guidata dalla "stella" altoatesina

Windisch
Pubblicato il - 11 febbraio 2018 - 15:45

PYEONGCHANG (COREA DEL SUD. E' arrivato il primo bronzo azzurro ed è targato Alto Adige come c'è molto Alto Adige anche nell'altra grande buona notizia olimpionica in salsa azzurra: la finale raggiunta dalla squadra italiana di pattinaggio artistico. Alle Olimpiadi di Pyeongchang è Dominik Windisch a portare a casa la prima medaglia per l'Italia. Un bronzo conquistato nella 10 km sprint di biathlon. Una grande gioia per il brissinese che alla fine della gara spiega che il podio lo "ripaga di tantissime sconfitte. Ho cominciato a praticare il biathlon che non avevo 10 anni di età. In tutta la vita - prosegue - ho avuto più sconfitte che vittorie".

 

E questa notte (alle 3 ora italiana) toccherà a Carolina Kostner e agli altri azzurri del pattinaggio giocarsi le chance di medaglia dopo aver conquistato la finale di pattinaggio artistico a squadre. Carolina ha centrato il secondo posto dietro la russa Evgenia Medvedeva nel corto dell'individuale femminile, mentre il duo Cappellini-Lanotte (danza) è arrivato quarto, quinto Matteo Rizzo (nell'individuale uomini) e settimi Della Monica-Guarise (coppie). Con questi risultati l'Italia è entrata tra le cinque squadre che si contenderanno le medaglie. Una sfida che si annuncia durissima, contro Canada, OAR (Russia), Stati Uniti e Giappone. Ma Carolina c'è e con lei la speranza.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.50 del 10 Luglio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

11 luglio - 11:48

Padre Massimo ha comunicato nelle scorse ore la decisione di lasciare il convento attraverso una lettera che è stata spedita ai tanti volontari che lavorano quotidianamente alla mensa dei Cappuccini in via delle Laste. Fra Nicola gestirà al momento il convento mentre arriverà un nuovo frate per la mensa dei poveri 

11 luglio - 11:44
L'allerta è scattata intorno alle 8.30 nella parte finale del sentiero attrezzato Camillo De Paoli a quota 2.200 metri nel gruppo delle Pale di San Martino. Gli escursionisti erano partiti dal rifugio Velo della Madonna e lungo il percorso sono stati investiti da una scarica di sassi. In azione le unità del soccorso alpino
11 luglio - 06:01

Chiarastella Feder, esperta di gestione dei conflitti fra grandi predatori e piccole comunità rurali originaria di Treviso, lavora ormai da 15 anni per il governo della regione canadese dell'Alberta. Impegnata nell'educazione alla convivenza fra esseri umani ed orsi, ha deciso di dedicare la propria attenzione al Trentino e ai recenti fatti dell'aggressione sul Monte Peller. "Uccidere un'orsa è deleterio. La soluzione è educare alla coesistenza e alla conoscenza di questi animali"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato