Contenuto sponsorizzato

Trento ci prova, ma Perugia è troppo forte

Volley. La Diatec alza l'asticella e cerca di impensierire la compagine umbra, ma alla fine Perugia vince 3-0 al PalaTrento

foto Gianmarco Fontana - Istituto De Carneri
Di Luca Andreazza - 04 febbraio 2018 - 19:36

TRENTO. La Sir Safety si conferma troppo forte. Gli umbri lasciano il PalaTrento con il bottino pieno dopo la ventesima giornata di SuperLega. Rispetto alla semifinale di Coppa Italia del 27 gennaio, la prova della Trentino Volley è più intensa e la Diatec mette in difficoltà Perugia, soprattutto nella prima frazione, ma il risultato maturato sul parquet è il medesimo. Finisce per 0-3.

 

Buono l'avvio di Trento che gioca oltre il limite e alza l'asticella per restare agganciata alla partita, esce così una gara intensa, soprattutto nel primo set, nel quale le squadre si alternano a condurre le danze fino allo sprint vincente di Perugia: Atanasijevic sbroglia tutto e risolve la pratica sul 23-25.


(Gianmarco Fontana - Istituto De Carneri)

La Diatec accusa il colpo e diventa più imprecisa nel secondo parziale. I trentini pagano il dover girare a mille, mentre la Sir Safety sembra gestire i giochi: Trento sbaglia e Perugia accelera sul 16-22. La Trentino Volley non molla però la presa, reagisce e si porta fino al 20-23, ma ancora Atanasijevic è letale per il 21-25.


(Gianmarco Fontana - Istituto De Carneri)

Nulla da fare nel terzo set. La differenza di spessore diventa evidente nell'ultima frazione. La Diatec non riesce a tenere il ritmo, il servizio opaco per buona parte del match non porta break: Perugia archivia la gara 19-25, conquista il dodicesimo parziale (a zero) contro Trento in questa stagione e puntella ulteriormente il proprio primato. 


(Gianmarco Fontana - Istituto De Carneri)

Angelo Lorenzetti conferma lo schieramento visto in Turchia: Lanza opposto a Giannelli, Hoag e Kovacevic in banda, Zingel e Eder al centro, De Pandis e Chiappa nel ruolo di libero.

Lollo Bernardi risponde con De Cecco in regia, Atanasijevic opposto, Russell e Zaytsev schiacciatori, Anzani e Podrascanin centrali e Colaci.

 

L’avvio del primo set è spettacolare e equilibrato (8-8), quindi arriva la prima accelerazione targata Sir Safety: ace di Atanasijevic su Lanza (8-10). La Diatec però risponde subito presente e Kovacevic rimette avanti i trentini (11-10). Il muro di Zingel su Zaytsev dice +2 (14-12), ma il vantaggio dura poco e Perugia mette la freccia (16-18). Angelo Lorenzetti si rifugia nel time out. Alla ripresa però gli umbri vanno sul +3 (19-22). Trento non milla, ma il mani-out di Atanasijevic chiude il parziale sul 23-25.

 

Nel secondo parziale Perugia parte meglio e si porta rapidamente sul 7-10. Giannelli arma Kovacevic e la Diatec prova a rimettersi in scia (10-11), ma gli umbri accelerano ancora sul 12-18. (10-14). Angelo Lorenzetti prova a mescolare le carte e getta nella mischia anche Vettori per Lanza. La mossa non paga e la Sir Safety scappa sul 16-22. Perugia sbaglia e i trentini provano a riaprire la frazione (19-22), ma ancora Atanasijevic dice 21-25.

 

La Diatec Trentino rimette la testa avanti nella parte iniziale del terzo periodo, Hoag trova il 9-8. La Sir Safety ribalta la situazione (10-11) e poi scappa via nella parte centrale (13-17). Un muro di Giannelli su Zaytsev tiene in vita le speranze del PalaTrento (17-19), ma poi ci pensa ancora l’mvp serbo a chiudere i conti (19-25).

 

CLASSIFICA: Perugia 54, Civitanova 50, Modena 48, Verona 36, DIATEC TRENTINO 36, Piacenza 32, Milano 32, Padova 30, Ravenna 29, Monza 22, Latina 22, Vibo Valentia 12, Castellana Grotte 10, Sora 7

 

DIATEC TRENTINO-SIR SAFETY CONAD PERUGIA 0-3
(23-25, 21-25, 19-25)

DIATEC TRENTINO: Lanza 10, Hoag 13, Zingel 4, Giannelli 1, Kovacevic 10, Eder 2, De Pandis (L); Chiappa (L), Kozamernik, Vettori 2, Teppan. N.e. Cavuto e Partenio.  All. Angelo Lorenzetti.
SIR SAFETY CONAD: Zaytsev 5, Podrascanin 9, Atanasijevic 18, Russell 8, Anzani 6, De Cecco, Colaci (L); Shaw, Berger 1, Della Lunga. N.e. Ricci, Cesarini, Siirila e Andric.  All. Lorenzo Bernardi.
ARBITRI: Cesare di Roma e Tanasi di Siracusa.
DURATA SET: 29’, 30’, 28’; tot 1h e 27’.
NOTE: 4.363 spettatori, per un incasso di 44.870 euro. Diatec Trentino: 8 muri, 0 ace, 16 errori in battuta, 8 errori azione, 45% in attacco, % (%) in ricezione. Sir Safety Conad: 8 muri, 4 ace, 12 errori in battuta, 9 errori azione, 47% in attacco, 50% (31%) in ricezione. Mvp Atanasijevic.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 gennaio - 05:01

Dalle versioni contraddittorie di Pat e Apss alla conferma del Ministero della Salute che sottolinea: “Il tampone molecolare di controllo deve essere fatto nel più breve tempo possibile. Su questo non c’è dubbio. Non mettiamo un limite temporale, ma possibilmente entro 24-48 ore”. Eppure in Trentino è stato dimostrato che servono almeno 10 giorni

24 gennaio - 09:23

Dopo la morte di Matiu la dura presa di posizione de Il gioco degli specchi: “È inaccettabile che una persona muoia di freddo, soprattutto in uno dei Paesi più ricchi del mondo e in una Provincia come la nostra. Nel mirino anche Segnana che sostiene che i posti letto sia sufficienti: “Le persone costrette a dormire all’aperto sono ancora tante”

24 gennaio - 08:17

La giovane ha consegnato agli inquirenti i vestiti che Benno la sera del 4 gennaio aveva lasciato a casa sua per essere lavati. Intanto continuano senza sosta le ricerche dei corpi dei due coniugi 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato