Contenuto sponsorizzato

Sono Juri Ragnoli e Katazina Sosna re e regina della 100km dei Forti sull'Alpe Cimbra

Nel percorso Classic i vincitori sono Stefano Dal Grande e Chiara Burato. Per quanto riguarda il Circuito Trentino Mtb, Andrea Righettini, giunto ottavo, mantiene la sua maglia di leader, mentre Chiara Burato la cede a Lorena Zocca

Foto di Daniele Mosna
Pubblicato il - 11 giugno 2019 - 17:01

LAVARONE. Quasi mille atleti per la 100km dei Forti andata in scena sull'Alpe Cimbra, terza e ultima giornata della Mille Grobbe challenge e seconda tappa del Circuito Trentino Mtb. Tanta natura, tanto colore, tanti atleti, adrenalina a mille. Nella Marathon sono Juri Ragnoli e Katazina Sosna a tagliare i traguardo braccia al cielo, mentre nel percorso Classic i vincitori sono Stefano Dal Grande e Chiara Burato.

 

Per quanto riguarda il Circuito Trentino Mtb, Andrea Righettini, giunto ottavo, mantiene la sua maglia di leader, mentre Chiara Burato la cede a Lorena Zocca.


Dopo circa 3 chilometri, gli atleti hanno affrontato subito la prima salita di Monte Belem e poi la seconda di Passo Vezzena e quindi, giro delle malghe. A metà strada le due gare si sono divise. La “lunga” è proseguita verso la zona dei Forti. 

 

Nella gara regina, la Marathon (94,5 chilometri e dislivello di 2.398 metri), si impone un grande Juri Ragnoli che trionfa sul secondo con un tempo di 03:55. Completano il podio il trentino Tony Longo (03:56) e il compagno della Scott, Mattia Longa in 03:58. Podio rosa per Katazina Sosna (Torpado) in 04:45, davanti a Elisa Gastaldi (Team Passion Faentina) in 04:58 e Lorena Zocca (SC Barbieri) in 05:10.


Ma i primi a tagliare il traguardo, dopo circa due ore, sono gli uomini e le donne della Classic. Il podio della 50 chilometri vede, per la terza volta, Stefano Dal Grande (Bottecchia) vincere con un tempo di 1:58:01, davanti a Roberto Baccanelli (Team Todesco) con un tempo di 1:58:08 e al compagno di squadra Marco D’Agostino che taglia il traguardo in 1:59:13.


Sul fronte femminile, una sicurezza Chiara Burato (OMAP Cicli Andreis) con un tempo di 2:24:34 davanti ad Enrica Furlan (Spezzotto Bike Team Morgantini) in 2:25:28 e Veronica Di Fant (Vertical Sport KTM Team) 2:25:43.


Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ambiente
02 dicembre - 17:51
A riportare i dati è l'ingegnere ambientale e membro di Meteo Trentino Alto Adige Giacomo Poletti: “Oggi il lago di Garda è al livello minimo [...]
Economia
02 dicembre - 15:39
Il Trentino fa sul serio e con un progetto che vede come capofila la Dolomitigrow di Mezzolombardo (ma coinvolge anche la Fondazione Mach, Unitn e [...]
Cronaca
02 dicembre - 17:28
La Corte costituzionale ha ritenuto inammissibili e non fondate le questioni poste da cinque uffici giudiziari. Con l'inizio di dicembre sono [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato