Contenuto sponsorizzato

Sono Juri Ragnoli e Katazina Sosna re e regina della 100km dei Forti sull'Alpe Cimbra

Nel percorso Classic i vincitori sono Stefano Dal Grande e Chiara Burato. Per quanto riguarda il Circuito Trentino Mtb, Andrea Righettini, giunto ottavo, mantiene la sua maglia di leader, mentre Chiara Burato la cede a Lorena Zocca

Foto di Daniele Mosna
Pubblicato il - 11 giugno 2019 - 17:01

LAVARONE. Quasi mille atleti per la 100km dei Forti andata in scena sull'Alpe Cimbra, terza e ultima giornata della Mille Grobbe challenge e seconda tappa del Circuito Trentino Mtb. Tanta natura, tanto colore, tanti atleti, adrenalina a mille. Nella Marathon sono Juri Ragnoli e Katazina Sosna a tagliare i traguardo braccia al cielo, mentre nel percorso Classic i vincitori sono Stefano Dal Grande e Chiara Burato.

 

Per quanto riguarda il Circuito Trentino Mtb, Andrea Righettini, giunto ottavo, mantiene la sua maglia di leader, mentre Chiara Burato la cede a Lorena Zocca.

Dopo circa 3 chilometri, gli atleti hanno affrontato subito la prima salita di Monte Belem e poi la seconda di Passo Vezzena e quindi, giro delle malghe. A metà strada le due gare si sono divise. La “lunga” è proseguita verso la zona dei Forti. 

 

Nella gara regina, la Marathon (94,5 chilometri e dislivello di 2.398 metri), si impone un grande Juri Ragnoli che trionfa sul secondo con un tempo di 03:55. Completano il podio il trentino Tony Longo (03:56) e il compagno della Scott, Mattia Longa in 03:58. Podio rosa per Katazina Sosna (Torpado) in 04:45, davanti a Elisa Gastaldi (Team Passion Faentina) in 04:58 e Lorena Zocca (SC Barbieri) in 05:10.

Ma i primi a tagliare il traguardo, dopo circa due ore, sono gli uomini e le donne della Classic. Il podio della 50 chilometri vede, per la terza volta, Stefano Dal Grande (Bottecchia) vincere con un tempo di 1:58:01, davanti a Roberto Baccanelli (Team Todesco) con un tempo di 1:58:08 e al compagno di squadra Marco D’Agostino che taglia il traguardo in 1:59:13.

Sul fronte femminile, una sicurezza Chiara Burato (OMAP Cicli Andreis) con un tempo di 2:24:34 davanti ad Enrica Furlan (Spezzotto Bike Team Morgantini) in 2:25:28 e Veronica Di Fant (Vertical Sport KTM Team) 2:25:43.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 agosto - 19:21

Dopo l'azione degli Schützen di ieri, che hanno coperto i nomi tedeschi in 600 cartelli per denunciare l'ingiustizia della non ufficialità dei toponimi tedeschi, la questione torna al centro del dibattito. Delle Donne: "E' meramente politica, fu l'Svp a non renderla ufficiale". Klotz: "Si vuole dare valenza istituzionale a nomi fascisti e inventati. L'azione degli Schützen evidenzia l'ingiustizia"

17 agosto - 12:12
Le tracce del plantigrado sono state trovate nelle vicinanze di malga Ora a quota 1.875 metri tra il passo Lavazè in val di Fiemme e Nova Ponente sul versante altoatesino. Le orme sono state rilevate dopo che altre tracce erano state lasciate dal plantigrado nel territorio del comune di Giovo sul versante di Faedo. La Provincia conferma
17 agosto - 18:39

E' successo questo pomeriggio. A perdere la vita è un uomo di 54 anni che stava percorrendo la strada dal Tonale verso Vermiglio. Sul posto vigili del fuoco, soccorsi sanitari, elicottero e carabinieri 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato