Contenuto sponsorizzato

Andrea Righettini si prende la 3TBike in volata. Maria Cristina Nisi stacca le avversarie e vince in solitaria

Sulla linea di partenza 250 atleti. Andrea Righettini stacca in volata Domenico Valerio davanti ad Andrea Zamboni. In rosa, vince in solitaria Maria Cristina Nisi, davanti a Chiara Burato e Lorena Zocca

Foto di Daniele Mosna
Pubblicato il - 18 luglio 2019 - 20:26

TELVE. Si è corsa domenica 14 luglio a Telve la dodicesima edizione della 3TBike, quarta tappa del Circuito Trentino Mtb. Percorso tutto nuovo che ha toccato tanti vecchi punti storici della gara. Salite non troppo lunghe, discese divertenti ma non impossibili per 36 chilometri e 1.400 metri di dislivello con scenari nuovi, discese meno tecniche ma sempre in single track "flow" (scorrevoli) come direbbero i pro.

 

Un percorso nato sicuramente dalla necessità di far fronte ad un territorio fortemente segnato dall'impeto di Vaia a fine dello scorso ottobre. Gli organizzatori hanno comunque pensato anche all’importante appuntamento di domenica prossima del campionato italiano Xco a Chies d’Alpago, creando una situazione sicuramente propedeutica ad un allenamento ad hoc.

 

Ma andiamo con ordine. Partenza alle 9.30 in piazza Maggiore come nella prima edizione del 2008 e nel test event del 2007. Un ritorno alle origini. Sulla linea di partenza 250 atleti. Ci sono le maglie di leader del Circuito, Andrea Righettini (Olympia Factory Team) e Lorena Zocca (SC Barbieri) fresca campionessa europea, a difendere le rispettive maglie.

(Foto di Daniele Mosna)

Ci sono anche Domenico Valerio (Ktm - Protek - Dama), Dmitrii Medvedev (Metallurgica Veneta - Gt Trevisan), Giacomo Antonello (Pavanello Racing Team), Kevin Fantinato (Team BSR) e Francesco Vaia (Team Todesco), Christian Pallaoro e Chiara Burato (Omap Cicli Andreis), Simona Mazzucotelli (GS Massì Supermercati) e Maria Cristina Nisi (New Bike 2008 Racing Team).

 

Partiti da piazza Maggiore, i corridori intraprendono la salita di Restena, quindi la discesa dal Canalone di Frisanco dove il percorso si dirige attraverso il Sentiero di Arnana alla parte conclusiva dello storico sentiero del Secio e della Secia che scende da Castellalto. Una volta scesi a Pagnoca, un’altra salita verso Parise, con una novità, l'inversione di traccia: il ciotolato storico che unisce Parise e Campestrini (che era la discesa più rock e veloce delle precedenti 3TBike) quest'anno è stato affrontato in salita.

 

La salita della Ziolina (primo GP) viene affrontata da Telve di Sopra, ricca di tratti ripidi alternati a momenti di recupero. Il gruppo di testa transita alle 10.04 in quest’ordine: Domenico Valerio, Andrea Righettini, Andrea Zamboni, Giacomo Antonello e Kevin Fantinato. Dopo otto minuti, ecco le prime donne: la favorita Maria Cristina Nisi seguita da Chiara Burato, Lorenza Zocca e Simona Mazzucotelli.

 

Discesa verso la Cappella e verso Torcegno, giro dal Col dei Laresi e poi l'inedito, la discesa per il Sentiero dei Castagni da Castagnè al Castel Telvana di Borgo Valsugana, dove gli atleti hanno affrontato la salita più dura del percorso spezzettata da numerosi scalini, dove la tecnica anche a pendenze positive farà la differenza.

 

Al chilometro 26, in località Torgheli (secondo GP), il primo transito alle 10.45: continua il duello tra Domenico Valerio e Andrea Righettini. Segue di poco Andrea Zamboni. Distanti Giacomo Antonello e Dmitrii Medvedev.

 

Battute finali per Castellare, Parco Fluviale di Carzano, Via Claudia Augusta e arrivo in volata in Piazza a Telve tra Andrea Righettini e Domenico Valerio. Vince Righettini con un tempo di 1:35. Il terzo, Andrea Zamboni staccato di un minuto sulla coppia.  

 

Gara femminile dominata fin dalle prime pedalate da Maria Cristina Nisi che vince in 1:55 davanti a Chiara Burato con un ritardo di quattro minuti e Lorena Zocca che taglia il traguardo con dieci minuti di ritardo sulla vincitrice ma che mantiene ben salda la sua maglia di leader femminile del Circuito.

 

Quindi, dopo la quarta tappa del Circuito Trentino Mtb, ecco i leader di categoria: Andrea Righettini (Olympia Factory Team) e Lorena Zocca (SC Barbieri) difendono le rispettive maglie di leader assoluti, mentre nella Elite Sport Alessandro Menghini cede la maglia a Thomas Pedrotti.

 

Conferma per Elia Andriollo (GS Lagorai Bike) tra gli Junior, Manuel Verra (Fassa Bike) in categoria Master 1, Andrea Zamboni della Carina - Brao Caffè in categoria Master 2, Massimo Piva (SC Pergine) per la categoria Master 3, Mauro Giovanetti (Acd Bik Bike) per la categoria Master 4, Michele Bazzanella della Todesco per la categoria Master 5 e Paolo Birello (GS Scavezzon) per la Master 6+.

 

Per quanto riguarda i team, la Todesco consolida il suo primato, davanti al Team Giuliani Cicli Arco che supera la Vertical Sport Ktm ora a pari punteggio con Asd Chero Group Team Sfrenati.

(Foto di Daniele Mosna)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 agosto - 13:02

Dopo il durissimo commento dei giorni scorsi, l'ex sindaco di Verona torna all'attacco del leader della Lega: "E' scappato via perché vuole decidere tutto lui, ma ha tradito i grillini, che intanto avevano subito su tutta la linea. Un'azione scellerata che da vero capo di governo passa ora all'opposizione. Ridicolo, la crisi l'hai aperta tu e solo tu, caro Salvini"

24 agosto - 06:01

Sono 15.614,29 gli ettari di superficie complessiva notificata bio e in conversione nel 2018 per 1.309 operatori, quasi un raddoppio in termini di ettari rispetto ai dati del 2017. Numeri che si trovano nella risposta dell'assessora Giulia Zanotelli all'interrogazione di Lucia Coppola (Futura). L'ex assessore: "Stanziati solo 5 milioni contro i 21 della volta precedente. Bocciato un emendamento del Patt che chiedeva più soldi per il comparto"

24 agosto - 11:39

L'inizio del concerto è previsto alle 14. Pur essendo stati previsti dei servizi di trasporto speciali, ci sono già code e rallentamenti in A22 all'uscita di Bressanone

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato