Contenuto sponsorizzato

Il Levico corre ai ripari e punta a Delcarro. Il Trento vuole Biscaro dell'Anaune

Calcio. In serie D le due trentine pensano a rafforzarsi. Il Dro non molla il suo playmaker Daldosso. I gialloblù invece pensano a una campagna di rafforzamento: servono almeno 4-5 giocatori. In Eccellenza cinque giornate di squalifica per Ferrarese

Pubblicato il - 01 dicembre 2016 - 18:11

TRENTO. La classifica è deficitaria e, allora, il Levico Terme deve correre ai ripari. Il primo acquisto invernale della società gialloblù risponde al nome di Andrea Delcarro, centrocampista classe 1993 in arrivo dal Caravaggio. E non sarà certamente finita, perché il direttore sportivo Ernando Salati è al lavoro da settimane per consegnare al tecnico Davide Mezzanotti almeno altri quattro - cinque innesti: nel giro delle prossime settimane arriveranno sicuramente due difensori under (un terzino destro e uno sinistro, entrambi del ’97 o 98), un difensore centrale d’esperienza e qualità e un attaccante giovane, che prenderà il posto in rosa del partente David Colja, rientrato nei giorni scorsi al Vesna, società che detiene la proprietà del suo cartellino.

 

Poi non è da escludere l’arrivo di un esterno alto (o centrocampista di fascia) classe ’98, che possa fungere da alternativa a Curzel e Dje Bidje. Il 23enne Delcarro, nonostante la giovane età, ha al proprio attivo già sei stagioni e mezza in serie D: due campionati alla Rudianese (26 presenze), prima del passaggio al Caravaggio con cui, dal 2012 a pochi giorni fa, ha totalizzato 98 presenze, impreziosite da 10 reti. Il calciatore lombardo, che può essere impiegato sia da playmaker che come interno di metà campo, oggi ha sostenuto il primo allenamento con i nuovi compagni: domani verrà perfezionato il suo tesseramento e domenica sarà a disposizione di Mezzanotti. Avendo giocato praticamente tutte le partite con il Caravaggio non è da escludere un suo impiego sin dal primo minuto nella sfida contro la Pro Patria al “Comunale” di viale Lido.

 

A Dro, invece, il primo vero “acquisto” è stata la conferma del playmaker Diego Daldosso. Il Seregno, ambiziosa formazione lombarda che milita nello stesso girone dei trentini, ha infatti cercato con insistenza il centrocampista gialloverde, che però ha risposto “picche”: il 33enne di Desenzano è intenzionato a concludere la stagione alla corte di “patron” Angeli, che può tirare un bel sospiro di sollievo. Daldosso è infatti la “mente” di una squadra che necessita di almeno tre innesti. In uscita ci sono i giovani Davide Grossi, Genci Kumrija e Mattia Lovato, che sino ad ora hanno trovato pochissimo spazio, mentre dovrebbero arrivare un esterno mancino classe ’97, un difensore ’98 (al momento in rosa vi è solo Stroppa) e un attaccante centrale, che possa fungere da alternativa al “corazziere” Amassoka. Poi c’è la questione Garcìa: il centrocampista argentino potrebbe restare a Dro sino al termine della stagione ma, in caso di addio (si vociferava di un accordo con l’Avellino), sarà obbligatorio sostituirlo con un altro elemento over.

 

In Eccellenza si muove anche il Trento che pensa ad uno scambio con l’Anaune: l’obiettivo del sodalizio di via Sanseverino è l’attaccante classe ’99 Nicolà Biscaro, uno dei talenti più puri del panorama provinciale, che potrebbe arrivare nel capoluogo già nelle prossime settimane. In tal caso a compiere il percorso inverso sarebbe Gianluca Bentivoglio, attaccante esterno che ha trovato poco spazio nel corso del girone d’andata in gialloblù. Qualche giorno e se ne saprà di più, certo è che l’eventuale arrivo di Bentivoglio andrebbe a rafforzare ulteriormente la capolista del campionato di Promozione. Intanto i gialloblù devono fare i conti con le cinque giornate di squalifica comminate al capitano Claudio Ferrarese dopo l’espulsione patita domenica nel corso della sfida contro il Brixen. La società presenterà un doppio ricorso, visto che anche l’allenatore Stefano Manfioletti è stato stoppato per tre settimane, esattamente sino al 22 dicembre.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 20:54
L'esecutivo comunale è composto da 4 donne: 2 in quota Partito democratico, una rappresentante per Azione-Unione e Insieme. Il primo cittadino, Franco Ianeselli, ha delineato la Giunta a palazzo Thun chiamata a guidare Trento per i prossimi 5 anni: "Lavoriamo per la città in un'ottica di sostenibilità ecologica, economica, sociale e istituzionale"
29 settembre - 19:46

Sono 25 fino a questo momento le classi messe in quarantena perché sono stati riscontrati alunni positivi, ma 9 di queste hanno già terminato il periodo di isolamento mentre le altre 16 dovrebbero concludere questa misura tra pochi giorni

29 settembre - 20:36

L’assessore all’istruzione parla di “discriminazione ai danni dei nostri cittadini” ma l’unica ad aver discriminato qualcuno è la Provincia di Trento, così come stabilito da un giudice. Se un tribunale, di fronte a un ricorso di un cittadino, applica le leggi la colpa non è sua ma di quella Giunta incapace di scrivere un provvedimento degno di questo nome

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato