Contenuto sponsorizzato

L'Aquila lotta davanti ai 4.000 del PalaTrento ma Milano non si batte

La Dolomiti Energia gioca bene ma le "scarpette rosse" sono di un altro livello e restano a punteggio pieno in classifica dopo dieci giornate

Pubblicato il - 04 dicembre 2016 - 22:32

TRENTO. C'ha provato l'Aquila, ha lottato e giocato, a tratti anche bene, contro Milano ma alla fine ha dovuto ammainare la bandiera bianca. Troppo forti le "scarpette rosse" di Simon, Cincinnati, Macvan (un po' meno, ancora, del grande ex Davide Pascolo). E davanti ai 4.000 del Palatrento i ragazzi di Buscaglia partono con il gas aperto e chiudono a solo un punto di distanza dai campioni d'Italia in carica (16 a 17). Nel secondo quarto, però, sale in cattedra l'ala croata Simon e l'Ea7 mette la freccia. Il parziale si chiude 27 a 15 per gli ospiti e quindi si va al riposo lungo sul 31 a 44.

 

Il terzo tempo la musica non cambia anche se Hogue e Baldi Rossi provano a tenere a galla gli aquilotti (chiuderanno entrambi a 17 punti) e si va al quarto quarto sul 49 a 67. Nell'ultima parte di match si vede un buon Flaccadori e il team di Buscaglia tiene anche se ormai la distanza è incolmabile. Il finale è 74 a 92 e Milano resta in vetta a punteggio pieno. Per Trento la classifica piange anche perché dietro vincono Cantù e Pistoia che agganciano così Trento a quota 8 punti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 18:14

La Provincia rinnova infine l'appello di seguire le regole: "Si devono tutelare il più possibile gli anziani, obiettivo che i giovani devono concorrere a raggiungere attuando le regole igieniche e il corretto distanziamento"

29 settembre - 17:44

L'approfondimento tecnico si è concluso, forse proprio quando è arrivato anche il ricorso del Codacons. L'associazione per la difesa dell'ambiente e tutela dei diritti di utenti e consumatori ha presentato al Tar di Trento, tramite l'avvocato Zero Perinelli, un ricorso contro la norma provinciale. La Pat: "Evitare disparità di trattamento tra gli esercizi commerciali"

29 settembre - 13:50

Bocciato uno dei provvedimenti bandiera della Giunta Fugatti, il tribunale condanna Pat e Comune di Trento a disapplicare la norma sulle case Itea. Gli avvocati: “Per il Trentino è un primo passo molto importante per rimuovere le norme introdotte dalla Provincia negli ultimi anni in materia di welfare che hanno determinato effetti gravissimi di esclusione in danno degli stranieri”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato