Contenuto sponsorizzato
28/04/2022 - 12:04

IL VIDEO. Ucraina, D'Incà: invio armi? Legittima difesa ma no a escalation

Roma, 28 apr. (askanews) - "La posizione del M5s è stata delineata dal presidente Conte. Noi seguiamo l'articolo 51 della Carta delle Nazioni Unte, per cui siamo a favore della legittima difesa dell'Ucraina dall'aggressore russo, ma chiediamo anche che non si vada incontro a un'escalation militare che possa provocare danni enormi a livello mondiale e in particolare al nostro Paese". Lo ha affermato il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D'Incà all'Innovation Cybersecurity Summit a Palazzo Ferrajoli a Roma promosso dall'Associazione Nazionale Giovani Innovatori."Occorre quindi dare seguito alla risoluzione del Parlamento - ha concluso D'Incà - e dunque aiutare l'Ucraina sul campo ma secondo la legittima difesa"."Il Governo ha finalmente istituito l'agenzia per la Cybersecurity, è un tema di interesse nazionale e dobbiamo difendere le nostre aziende da attacchi di paesi ostili, ed è importante riuscire a portarla verso un rafforzamento interno e portare il portare il Paese verso una maggiore sicurezza", ha concluso D'Incà.

Contenuto sponsorizzato
Cronaca
Archivio video
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
01 marzo - 20:38
Detenuto nelle carceri americane dall'ottobre del 1999, Forti è stato condannato all'ergastolo - secondo una sentenza inappellabile - il 15 giugno [...]
Cronaca
01 marzo - 19:39
Stefan Lechner, nel gennaio del 2020, messosi alla guida nonostante l'alto tasso alcolemico aveva falciato a forte velocità un gruppo di turisti [...]
Cronaca
01 marzo - 18:02
L'uomo stava troncando alcuni piccoli arbusti con la motosega in un campo in località Stedro, nel comune di Segonzano. L'esatta dinamica non [...]
Contenuto sponsorizzato