Contenuto sponsorizzato
17/05/2024 - 18:05

IL VIDEO. Donazioni di sangue, in calo il numero di potenziali donatori

Roma, 17 mag. (askanews) - È stato presentato ieri a Roma l'Osservatorio Nazionale Donazione Sangue e Plasma, nato con lo scopo di sensibilizzare istituzioni ed opinione pubblica sul tema della carenza di sangue, argomento che, come testimoniato dalla ricerca realizzata dalla società di intelligence, consulenza e ricerca Nomisma - è di crescente rilevanza non soltanto in ambito sanitario, nei numerosi casi in cui le normali cure medico-chirurgiche possono essere insufficienti, ma anche nel caso di eventi eccezionali quali terremoti, disastri o incidenti.Emanuele Di Faustino, Responsabile Industria, Retail e Servizi per Nomisma, ha illustrato le evidenze emerse dallo studio condotto: "Abbiamo condotto un'analisi volta a tracciare una panoramica sul fenomeno della donazione di sangue e plasma in Italia; parliamo di circa 1,7 milioni di donatori con un ruolo di primissimo piano svolto dalle associazioni di volontariato. Il sistema attuale di donatori garantisce autosufficienza al Paese per quanto riguarda la raccolta di sangue, mentre la situazione è ancora deficitaria per quanto concerne la produzione di plasma. Il nostro studio ha evidenziato che manca conoscenza e consapevolezza sul tema; un italiano su due non conosce i criteri per la donazione del sangue, mentre uno su tre non ha abbastanza informazione sui benefici". Da qui l'impegno della divisione Benefit di FB & Associati nel mettere in luce un'attività volontaria, che può correre il rischio di essere data per scontata, evidenziando il suo valore nei momenti di massimo bisogno.Arianna Fanuli, Partner di FB&Associati, ha dichiarato: "Abbiamo deciso di supportare 'DonatoriNati' perché è necessario che il tema della donazione di plasma e sangue sia posto all'attenzione delle istituzioni, poiché diventerà sempre più cruciale per il Paese. Noi, come FB&Associati, coordineremo i tavoli di lavoro, mentre tutti i componenti dell'Osservatorio avranno il ruolo di stabilire i temi. Successivamente, l'Osservatorio accoglierà tutti gli spunti ed i contributi pervenuti da altri enti istituzionali, da privati o università per migliorare l'approccio alle tematiche, ma anche per promuovere delle soluzioni". L'Osservatorio, voluto dall'Associazione Donatori e Volontari Personale Polizia di Stato - "DonatoriNati", si pone obiettivi fondamentali per il futuro.Claudio Saltari, Presidente di DonatoriNati, ha illustrato le motivazioni che hanno condotto alla costituzione dell'Osservatorio: "L'iniziativa nasce dalla convinzione dell'Associazione "DonatoriNati" che sia necessario portare il peso e l'autorevolezza delle istituzioni sul tema della donazione del sangue e del plasma. I nostri partner possono contribuire a risolvere due problemi in merito la donazione di sangue, ovvero la raccolta ed il risparmio dell'uso del sangue. Vogliamo arricchire e modificare, dove necessario, l'attuale normativa portando il nostro studio all'attenzione del legislatore. L'obiettivo è andare incontro al donatore". All'evento di presentazione hanno partecipato, manifestando la propria adesione all'Osservatorio, anche la Polizia stradale, ANAS, Fondazione GIMEMA (Gruppo Italiano Malattie Ematologiche dell'Adulto) e l'Associazione Familiari Vittime della Strada. L'iniziativa ha ricevuto il patrocinio morale del CONI.

Contenuto sponsorizzato
Archivio video
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
25 giugno - 15:45
Il presidente di Sat Cristian Ferrari: "Salvo un'evoluzione calda dell'estate, ci sono buoni presupposti perché l'abbondante copertura nevosa [...]
Cronaca
25 giugno - 15:45
Il maltempo continua a colpire il Nord Est con disagi soprattutto tra il Trentino e Veneto
altra montagna
25 giugno - 12:16
Da ogni incontro fioriscono commistioni culturali: nuove prospettive, che naturalmente possono essere positive o negative, e che sarebbe scorretto [...]
Contenuto sponsorizzato