Contenuto sponsorizzato
04/03/2022 - 14:03

IL VIDEO. Ucraina, a Jytomir fra le macerie Oleg Roubak piange sua moglie

Roma, 4 mar. (askanews) - Scioccato, in lacrime, Oleg Roubak cammina fra le macerie della sua casa, distrutta dai missili russi. Siamo a Jytomir, 200 chilometri a ovest di Kiev. La moglie di Oleg è morta nell'attacco, la figlia Olga è viva."La seconda bomba è caduta qui, a 5 metri dalla nostra casa. Ero seduto qui con mia figlia in questa stanza Ma vedete non è una stanza non è una casa forse è l'inferno. Vedete che sulle dita non ho più pelle Quando abbiamo trovato mia moglie abbiamo visto che non aveva parte della testa. Spero che mia moglie sia morta in fretta; quello che voglio dire a mia moglie in questo momento finale è che spero che sia in cielo e che tutto sia perfetto" ha detto Oleg."Quando ho preso mia figlia in braccio ha cominciato a piangere. Forse è stato il suono più bello che ho mai sentito" ha aggiunto.Una vicina afferma: "Il primo giorno avevo paura, il secondo giorno avevo paura, ma adesso siamo tutti insieme e ci sosteniamo a vicenda. Perché è la nostra terra e vogliamo salvare la nostra terra. Noi non molliamo."

Contenuto sponsorizzato
Economia
Archivio video
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
18 aprile - 20:41
Da Rovereto a San Martino, tante destinazioni con incrementi a doppia cifra. Il Garda (con Ledro, Comano e valle dei Laghi), la Val di Fassa e [...]
Società
18 aprile - 18:04
Il punto di Confesercenti Bolzano: "È molto difficile reperire personale, in particolare sotto i 40 anni. Ma non perché manchi la [...]
altra montagna
18 aprile - 12:00
In seguito alla pubblicazione di un documentario allarmista sulla situazione dell'area, i Campi Flegrei e il Vesuvio sono tornati ad occupare un [...]
Contenuto sponsorizzato