Contenuto sponsorizzato
05/04/2022 - 13:04

IL VIDEO. L'ambasciatore russo all'Onu nega atrocità a Bucha: è messinscena

Roma, 5 apr. (askanews) - L'ambasciatore russo all'Onu Vasily Nebenzya ha negato le accuse di uccisioni di massa nella città ucraina di Bucha, vicino a Kiev. "Questa non è altro che una provocazione inscenata volta a screditare e disumanizzare l'esercito russo e a livellare la pressione politica sulla Russia" ha detto, chiedendo al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite una riunione sulla questione.La Russia sostiene che i civili a Bucha sono stati uccisi dopo che le truppe di Mosca hanno lasciato la città. Ma secondo un'analisi del New York Times i civili sono stati uccisi quando i russi avevano il pieno controllo della cittdina. Un video girato il 2 aprile infatti mostra corpi in strada e le immagini dal satellite rivelano che alcuni di questi cadaveri erano lì dall'11 marzo.

Contenuto sponsorizzato
Archivio video
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
22 maggio - 16:29
Il 65enne condannato per omicidio è atterrato sabato in Italia e nel giro di poche ore ha ottenuto il permesso per andare a trovare la mamma [...]
Cronaca
22 maggio - 15:42
Il Dipartimento Protezione Civile, Foreste e Fauna della Provincia ha diramato un nuovo avviso di allerta ordinaria gialla con il quale estende [...]
Ambiente
22 maggio - 13:10
Le associazioni intervengono dopo che a distanza di un giorno il Parco Adamello Brenta e la Provincia hanno pubblicato delle linee guida di [...]
Contenuto sponsorizzato