Contenuto sponsorizzato

Rifiuti abbandonati al lago di Valle, c’è pure una tv. Il sindaco: “Una schifezza, immondizia alla mercé dell’ambiente”

Scarpe, flaconi e persino una televisione sono scaricati a ridosso del lago di Valle, il sindaco: “Danno fastidio molteplici aspetti di questa faccenda: il deturpare un’area naturalistica, il grado di maleducazione dimostrato, la perdita di tempo che altri devono usare per raccogliere la sporcizia altrui”

Di T.G. - 23 febbraio 2021 - 11:11

FORNACE. A pochi passi dall’abitato di Fornace c’è il lago di Valle, un luogo molto apprezzato da locali e non che spesso ne percorrono in lungo e in largo le sponde attraverso la passeggiata che gira attorno allo specchio d’acqua. Eppure è proprio questo il luogo scelto da ignoti come discarica privata. L’amministrazione comunale infatti, è dovuta intervenire per recuperare le immondizie gettate da qualche incivile. Scarpe, flaconi e persino una televisione sono scaricati a ridosso del lago.

 

 

“Cosa dire – si interroga l’amministrazione – una vera schifezza. Danno fastidio molteplici aspetti di questa faccenda: il deturpare un’area naturalistica, il grado di maleducazione dimostrato, la perdita di tempo che altri devono usare per raccogliere la sporcizia altrui”. Fatto ancor più assurdo, come fa notare il sindaco Mauro Stenico, è che qualcuno si sia preso la briga di prestare chissà quali attenzioni per non essere visto da nessuno durante l’abbandono dei rifiuti visto che si tratta di un luogo molto frequentato.

 

Senza dimenticare che a pochi chilometri di distanza sono presenti diversi centri di raccolta materiali autorizzati dove si possono facilmente conferire questi oggetti, agli abitanti della zona possono recarsi al Crm di Civezzano o a quello di Pergine-Valsugana. Un appello al buonsenso quello del primo cittadino: “La maggior parte dei rifiuti può essere conferita gratuitamente ai Crm quindi non vedo il motivo di abbandonare l’immondizia alla mercé dell’ambiente”. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 marzo - 16:45

A 12 anni ha lasciato la sua casa in Afghanistan, passando per Iran e Turchia è arrivato in Grecia dopo un viaggio durato anni, lì è rimasto coinvolto nell’incendio che lo scorso settembre ha devastato il campo profughi di Moria: ora grazie alla Comunità Papa Giovanni XXIII l'incredibile storia di N.A. (che chiameremo Nico) ha trovato a Rovereto il suo lieto fine

07 marzo - 19:24

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 48 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi 2 decessi. Sono 72 i Comuni con almeno un caso di positività

07 marzo - 18:26

L'amministrazione comunale continua a respingere la semplicissima proposta volta a sensibilizzare la comunità sul rispetto delle donne e contro la violenza. Vardon Inant: ''La Giunta provinciale in questi giorni ha deciso di aderire al progetto nazionale 'Panchina rossa' coinvolgendo anche, come parte attiva, i Comuni. Torniamo a chiederla per Mazzin e a tal proposito abbiamo deciso di interpellare direttamente la Provincia''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato