Contenuto sponsorizzato

Dallo 0 del Vattaro al 10 di Rizzardi, il pagellone del calcio trentino dell'ultimo week end

Voto 9 alla Solandra, promossa la Monte Baldo. Bocciato il Molveno. Voto basso per il Bernstol. Ecco i voti dell'ultimo turno di campionato di Marco Zonca
Foto FootballHazard Studio
Dal blog di FootballHazard Studio - 23 novembre 2017 - 20:46

TRENTO. Il Trento in inferiorità numerica rimonta e strappa tre punti d'oro alla Grumellese. Vince anche il Levico Terme contro la Romanese e puntella un'ottima classifica di serie D. Perde il Dro Alto Garda contro lo Scanzorosciate (Qui articolo). In Eccellenza il Calciochiese espugna il terreno di gioco del San Paolo. Domenica positiva anche per Comano Terme e Lavis, mentre l'Arco supera il Bressanone (Qui articolo).

 

In Promozione Rotaliana e ViPo Trento giocano a poker, rallenta ancora il Nago Torbole. Finisce in pareggio la sfida tra Mori S. Stefano e Aquila Trento (Qui articolo).

 

In Prima categoria l'Aldeno ferma la Ledrense e il Rovereto scappa. Poker Brigadoi e Tnt Monte Peller battuto. Il Tione resta a +9 sulla Caffarese. Vincono anche Stivo e Sacco S. Giorgio vincono. Nel testacoda il Borgo va a 33 punti e l'Ozolo resta al palo (Qui articolo). In Seconda categoria il colpo di giornata è della Predaia che sconfigge il Mezzocorona. Acuto dell'Audace contro la Bolghera. Il Castelcimego allunga sul Molveno. Il Primiero batte il Bernstol, mentre il Paganella pareggia contro il Cornacci (Qui articolo).

 

Voto 10 al gol di Rizzardi al 94° alla capolista
Un gol che ha fatto il giro della rete in pochissime ore grazie alla particolare esultanza del guardalinee ospite, ma dietro questa gioia irrefrenabile c'è molto di più. Il Predaia, terza forza del campionato, è ferma sul parziale di 1-1 contro la capolista Mezzocorona e al 94° ottiene una punizione dai 35 metri. Sul pallone si presentano in due, la conclusione però è di Simone Rizzardi: tiro a giro che finisce sotto l'incrocio dei pali, una vera e propria perla. Ammissione del portiere gialloverde: "non l'ho nemmeno vista". Un gol che vale 3 punti sì, ma vale soprattutto la seconda piazza a pari del Paganella e un punto di distanza dalla capolista.

 

(video di FootballHazard Studio)

 

Voto 9 alla rinata Solandra
Dieci punti in classifica in 11 giornate, una media sotto il punto a partita. Perché ben 9 nel pagellone? La squadra della Val di Sole ha realizzato 3 vittorie consecutive e proprio negli ultimi 3 turni, sempre su campo 'nemico'. Vittoria a Ziano di Fiemme di misura per 1-2 contro la Cauriol, 0-2 a Trento contro la Solteri e 0-3 a Mezzolombardo nel posticipo di questa undicesima giornata. Un ruolino di marcia impressionante che fa ben sperare il presidente solandro e tutti gli addetti ai lavori.

(foto di FootballHazard Studio)
Voto 8 alla doppia reazione del Comano Terme Fiavè
La scorsa domenica avevamo 'bastonato' la formazione giallonera che, a Bolzano, aveva preso una pesante manita dalla Virtus Bolzano. Ci si aspettava una reazione in casa contro la quotata Termeno. Froetscher però porta in vantaggio gli ospiti dopo pochi minuti. Suona un campanello d'allarme e il Comano Terme Fiavè si desta e ribalta la partita, prima con Lorenzi che pareggia i conti, poi con il rigore di Ciurletti. Poletti e Nicolini arrotondano il punteggio fino al perentorio 4-1 finale. Doppia reazione, doppia gioia in quel di Ponte Arche.

 

(video di FootballHazard Studio)

Voto 7 alla vittoria della Monte Baldo
Sfida tra neopromosse a Volano, con i biancorossi vincenti per la prima volta in casa proprio nell'ultimo turno, mentre i gialloblu arrancano e si trovano in fondo alla classifica. Il pronostico è tutto a favore dei vincenti del girone B di Prima categoria della passata stagione, ma una doppietta di un super Alvarado e Beber rovesciano tutto e vincono per 2-3 in Via 25 Aprile. Ora l'ultima piazza è abbandonata per  penultimo posto condiviso con il Porfido Albiano. Per sperare nella salvezza serviranno altre prestazioni simili, con la trasferta a Mezzolombardo alle porte a fare da spauracchio. 

(foto di Barsportitalia.it)

 

Voto 6 al Trento che non perde l'ultimo treno
Mister Filippini si trova subito di fronte ad un altro banco di prova importante dopo quello mancato contro la Romanese. Al Briamasco arriva la Grumellese. La classifica chiede una vittoria e i tre punti sono arrivati con l'ultimo treno utile per arrivare alla finestra di mercato in modo più sereno (che sarà ricchissima di entrate e uscite): il lavoro del neo mister aquilotto sta già iniziando a pagare.

 

(Video Ac Trento)

 

Voto 5 al Molveno che si stacca
Nell'anticipo di questo ultimo turno cade di misura il Molveno contro l'interessante Limonese. La formazione dell'altipiano perde la scia dal Castel Cimego alla luce della vittoria degli arancionero sul campo del Carisolo. Ora sono quattro le lunghezze di differenza dalla capolista e, per evitare brutte sorprese, un occhio alle inseguitrici è doveroso: Trambileno e Guaita si sono avvicinate rispettivamente a 2 e 3 punti. Per non perdere gli obiettivi fissati ad inizio stagione, il prossimo scontro interno contro il Guaita cade semplicemente a pennello.

 

Voto 4 alla Bassa Anaunia per il rigore concesso all'ultimo respiro
Non cambia molto alla Bassa Anaunia in classifica, ma il rigore concesso all'Alense allo scoccare dei 90 minuti rischia di diventare un vero e proprio rimorso nelle ultime giornate di campionato. Il rigore realizzato da Trainotti regala quindi 3 punti all'Alense che 'scappa' a quota 19 e abbandonando la Bassa Anaunia nel gruppo di squadre in posizione pericolante. Con la Monte Baldo che torna ad accorciare la classifica servirà trovare punti nelle prossime giornate ma soprattutto evitare di perdere punti praticamente acquisiti.

 

(video di FootballHazard Studio)

 

Voto 3 alla Condinese, fanalino di coda
Da rivelazione della passata stagione a flop in quella in corso...Ultimo posto per la formazione di Condino che, a fronte di cessioni importanti, si trova a combattere per non retrocedere. Il 4-0 inflitto dalla ViPo Trento pesa come una condanna soprattutto in ottica degli ultimi due match di questo 2017. Alense e Garibaldina sono in arrivo, quasi degli scontri diretti.

 

(foto di FootballHazard Studio)

 

Voto 2 al brusco stop della Bersntol
La trasferta primierota risulta indigesta anche alla Bersntol, formazione che cede il passo ai locali per ben 7-2 al termine di un incontro praticamente mai in discussione. L'unica nota positiva rimane bomber Toldo che non si dimentica come segnare, ma per il resto serve staccare e riattaccare la spina per evitare figuracce alla Bombonera di Sant'Orsola contro il Roncegno.

(foto di FootballHazard Studio)

 

Voto 1 al profondo rosso...nero del Mattarello
Da Sempre la formazione di Mattarello è una mina vagante per le avversarie, ma quest'anno qualcosa si deve essere rotto. I rossoneri non trovano più la vittoria dalla seconda giornata e nonostante il recente pareggio contro l'Azzurra i punti latitano. A peggiorare le cose arriva la sonora sconfitta per 5-0 contro l'Invicta Duomo che porta a 29 i gol subiti, con la pericolosa media di 2,63 gol a partita. Se la manita è servita da sveglia, lo scopriremo solo dopo il match di domenica contro la Pieve di Bono.

(foto di FootballHazard Studio)

 

Voto 0 al Vattaro
Altra manita, altro fanalino di coda, altro girone. Il Vattaro torna con 5 gol nel sacco dalla trasferta nell'Oltresarca e la Stivo rafforza la sua terza piazza condivisa con il Sacco San Giorgio. Per il Vattaro questa è la nona sconfitta stagionale, con l'ultimo punto datato domenica 1 ottobre: un po' troppo per chi cerca la salvezza. Urge trovare rimedio e soprattutto punti entro la fine dell'andata.

(foto di Barsportitalia.it)

(di Marco Zonca)

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 dicembre 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 dicembre - 01:45

Nel pomeriggio di ieri il feretro era arrivato a Ciampino e in serata il viaggio da Roma a Verona da dove poi è stato scortato fino a Trento dalle forze dell'ordine. I funerali si terranno giovedì alle 14.30

19 dicembre - 10:53

L'allarme lanciato da un cittadino e sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco volontari di Storo e gli agenti della Polizia locale della Valle del Chiese

18 dicembre - 16:12

All'aeroporto il presidente della Provincia Maurizio Fugatti assieme al capo dello Stato Sergio Mattarella. Ad accompagnare il feretro di Antonio da Strasburgo a Roma il padre e la fidanzata

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato