Contenuto sponsorizzato

Troticolture Astro, calo del 20% delle vendite, interrotta la fornitura per la pesca sportiva ma nei supermercati regge

In Trentino sono in attività 70 troticolture che fanno capo a 40 allevatori. Sono concentrate in Val Rendena, Valle del Chiese, Valsugana e Alto Garda
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 20 aprile 2020

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

In Trentino sono in attività 70 troticolture che fanno capo a 40 allevatori. Sono concentrate in Val Rendena, Valle del Chiese, Valsugana e Alto Garda.

 

Complessivamente producono 50.000 quintali di trote da carne, 400 milioni di uova di trota Fario e Iridea, 5.000 quintali di salmerino di fonte e alpino e 100 quintali di carpione del Garda. Forniscono inoltre trote di diverse dimensioni agli impianti di pesca sportiva.

 

Interpellato in merito ai danni subiti dal settore a seguito delle limitazioni imposte dalla pandemia, Diego Coller, direttore della cooperativa Astro, alla quale fanno capo tutte le aziende ittiche del Trentino, risponde che nel comparto Ho.Re.Ca. a seguito della chiusura dei ristoranti si è verificato un calo di vendite del 20%. Procede invece regolarmente l’acquisto di prodotti Astro nei supermercati locali. Risulta totalmente interrotta la fornitura di pesce pronta pesca ai centri sportivi.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 12:19

Stagione invernale a rischio, con il nuovo Dpcm il Governo ha disposto la chiusura degli impianti nei comprensori sciistici che potranno essere utilizzati solo dagli atleti professionisti e di interesse nazionale. Gli sciatori amatoriali dovranno sperare in un eventuale vai libera del Comitato tecnico-scientifico

25 ottobre - 11:57

In Provincia di Bolzano non si fermano i contagi, nell’ultima settimana sono stati registrati 1.615 casi (339 solo quelli delle ultime 24 ore). Altre 14 persone hanno dovuto ricorrere alle cure ospedaliere. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 12.3%, 2.753 quelli analizzati dall’azienda sanitaria

25 ottobre - 11:02

Il Governo ha affrontato con fermezza le Regioni: confermate quasi tutte le disposizioni presenti nella bozza. Fra le attività sospese ci sono palestre, piscine, centri benessere, ma anche spettacoli e sale slot. Non è previsto nessun lockdown ma si “raccomanda” di evitare gli spostamenti non necessari

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato