Contenuto sponsorizzato

Cinque “Babbi Natale” davvero speciali al reparto di pediatria dell'ospedale Santa Chiara

Pubblicato il - 22 December 2017 - 18:06

TRENTO. Una sorpresa che ha regalato tantissimi sorrisi all'Ospedale Santa Chiara di Trento. I piccoli ospiti del reparto di pediatria hanno ricevuto una visita  di cinque “Babbi Natale” davvero speciali. 

 

Il Capitano di Trentino Volley Filippo Lanza, assieme ai compagni di squadra Simone Giannelli, Eder Carbonera, Luca Vettori e Aidan Zingel, poco prima di mezzogiorno, sono arrivati tra i piccoli che devono, loro malgrado, vivere il Natale 2017 fra le corsie dell'ospedale. 

Una momento davvero unico e bello per i piccoli ospiti del reparto che dai cinque “Babbi Natale” hanno ricevuto in regalo un pallone autografato dai Campioni gialloblù, i gadget di Trentino Volley e la promessa di rivedersi, il prima possibile, al PalaTrento per poter seguire dal vivo una partita della Diatec Trentino.

Il momento è stato organizzato in collaborazione con la Direzione dell’Ospedale Santa Chiara e con la collaborazione dell’Assessorato alla Sanità della Provincia Autonoma di Trento. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.58 del 03 Marzo
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 March - 05:01

Nei giorni scorsi è avvenuta la chiusura di Gaudì, uno dei principali negozi di abbigliamento in centro storico a Trento. Ma ci sono anche altre catene, di abbigliamento e arredamento, che potrebbero essere pronte a fare le valige nei prossimi mesi. Massimo Piffer: ''Non dobbiamo abbandonare la piazza, i rapporti umani e i confronti. Abbiamo bisogno di una riprogrammazione urbanistica commerciale''

03 March - 20:14

Ecco il quadro odierno del contagio in Trentino. Due i decessi avvenuti in provincia con Covid: si tratta di un uomo e una donna

03 March - 19:30

Protagonista di un incidente che sarebbe potuto finire in tragedia, già nel pomeriggio di mercoledì 3 marzo "l'uomo con il carrello" è stato visto a Pergine, città che, nonostante le denunce e gli interventi delle autorità, pare "tenere in scacco". Il sindaco Oss Emer: "Abbiamo provato di tutto. Ci deve essere un buco normativo"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato