Contenuto sponsorizzato

Controlli antidroga nei locali notturni, multato un esercizio e segnalato un 35enne

L'attività di controllo è stata portata avanti nel weekend dai carabinieri di Cavalese coadiuvati dal corpo di Predazzo, dalle unità cinofile antidroga di Laives e da personale del Nas di Trento

Pubblicato il - 27 novembre 2017 - 09:00

CAVALESE. E' stato un fine settimana di controlli in Val di Fiemme nei locali notturni da parte del nucleo operativo dei carabinieri di Cavalese coadiuvati dal corpo di Predazzo, dalle unità cinofile antidroga di Laives e da personale del Nas di Trento.

 

I controlli sono stati effettuati in due locali della Val di Fiemme molto frequentati nei weekend.

 

In un primo caso, le verifiche del reparto Antisofisticazione svolte all’interno di un locale, sono sfociate in una contravvenzione di natura amministrativa.

 

Nel secondo esercizio pubblico, invece, il pastore tedesco “Nico” dell’unità cinofila di Laives specializzato antidroga, ha individuato un trentacinquenne di Canazei mentre stava cercando di disfarsi di piccoli quantitativi di sostanza stupefacente.

 

Successivamente, i controlli all’autovettura e alla sua abitazione, hanno permesso di rinvenire complessivamente modiche dosi di cocaina, marijuana ed hashish.

 

Al giovane è stata ritirata la patente ed è stato segnalato al Commissariato del governo

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 19:32

Ci sono 86 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 5 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 10 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 113 positivi a fronte dell'analisi di 983 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,5%

26 ottobre - 18:58

I nuovi dati forniti dalla Provincia e dall'Azienda sanitaria dimostrano come l'allerta nelle Rsa rimane alta. Il direttore dell'Apss "Il focolaio maggiore è nella struttura di Malè" e accanto all'emergenza sanitaria c'è anche quella del personale  

26 ottobre - 17:59

Sono stati analizzati 983 tamponi, 113 i test risultati positivi e il rapporto contagi/tamponi sale a 11,5%. A fronte di un leggero aumento rispetto a ieri dei 104 casi in valore assoluto (5,7%), il dato percentuale è praticamente raddoppiato. Sono 10 le persone in più in ospedale per Covid-19

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato