Contenuto sponsorizzato

Dal Trentino i giocattoli per i bambini terremotati

L'iniziativa partita dalla Val di Fassa per i bambini di Camerino. Igor Bonelli: "Così regaliamo un sorriso a chi non ha più nemmeno una casa"

Di gf - 26 December 2017 - 17:16

CAMERINO. Basta poco per regalare un sorriso e far vivere ai bambini un attimo di spensieratezza. Lo sa bene Igor Bonelli che anche quest'anno grazie al suo impegno, e a quello di tanti altri volontari, è riuscito a portare a Camerino, nelle Marche, oltre 150 giochi da donare ai tanti bambini che vivono in una terra ancora in frantumi dopo il terremoto. Bambini che non possono rientrare nelle proprie case perché pericolanti o perché andate completamente distrutte dopo le fortissime scosse di terremoto dello scorso anno.

 

Ecco allora l'idea, nata nel 2016 e ripetuta quest'anno, di impegnarsi per portare un sorriso dal Trentino a Camerino.

 

“Dopo la prima edizione – ci spiega Igor Bonelli – mi sono preso a cuore i bambini di Camerino che vivono in una situazione davvero brutta e anche quest'anno abbiamo cercato di portargli un po' di felicità”.

 

I fondi necessari sono stati raccolti a novembre con lo spettacolo “Uniti oggi per donare un sorriso domani”, che è andato in scena a Moena e che ha visto la partecipazione dei Bastard Sons of Dioniso, i Schuhplatter di Campitello e Mario Cagol con nonna Nunzia con l'obiettivo di sostenere le popolazioni colpite dal sisma e a cui si sono poi aggiunti anche i fondi arrivati dalla vendita di biscotti e di alcuni albergatori di Canazei e Campitello.

Poco prima di Natale, Igor con altri tre volontari, sono scesi a Camerino e nel giorno della vigilia i doni sono stati distribuiti ai bambini da Babbo Natale nei pressi di un parco. Un secondo momento di consegna è avvenuto dopo la messa di Natale, sotto il palco dell’auditorium Benedetto XIII , dove altri bambini hanno ricevuto dalle mani di Babbo Natale un regalo da scartare.

 

“Purtroppo la situazione di Camerino – ha raccontato Igor – non è migliorata rispetto ad un anno fa. La Protezione civile se ne è andata e i cittadini sono rimasti soli con le abitazioni non agibili e senza la possibilità di mettere moduli abitativi per questioni burocratiche. Con un gesto come quello che abbiamo appena fatto a Natale almeno alleviamo le sofferenze dei più piccoli”. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 dell'8 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 March - 20:02

Sono 247  le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 48 pazienti sono in terapia intensiva e 44 in alta intensità. Oggi 4 decessi. Sono 37 i Comuni con almeno un caso di positività

08 March - 19:49

Parlano i legali del giovane che spiegano come dal ritrovamento del corpo della madre abbia cominciato a collaborare e ora ''l'indagato si aggrappa a un sentimento di pentimento disperato, che non chiede né ha aspettative di ricevere pietà dalle vittime''. La procura della Repubblica conferma che proseguono le ricerche del corpo del padre Peter e che si procederà ''all'incidente probatorio, finalizzata all'accertamento della capacità di intendere e di volere dell'indagato al momento del fatto''

08 March - 19:50

In occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna la Pat ha organizzato un incontro con tanti interventi: “Non aspettate che un uomo cambi. Gli uomini violenti non cambieranno. Denunciate, non siete sole. Denunciate per la vostra libertà, i vostri figli e la vostra serenità. Non abbiate paura”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato