Contenuto sponsorizzato

Dopo 400 metri di caduta libera sbatte contro la parete e si ferisce, base jumper soccorso dall'elicottero

E' successo a Dro alle 8.30. Il 25enne russo è stato trasportato al Santa Chiara di Trento. 

Pubblicato il - 12 novembre 2017 - 10:04

DRO. Avrebbe voluto veleggiare nell'aria con la sua tuta alare ma qualcosa è andato storto e il 25enne russo che si è lanciato dal Becco dell'Aquila è precipitato al suolo, sbattendo prima su un cengia alberata per poi scivolare alcuni metri e fermarsi su un terrazzino di ghiaia.

 

Poteva andare peggio, se l'è invece cavata con qualche trauma e un grande spavento. Dopo un salto di 400 metri, invece che veleggiare verso l'esterno si è ritrovato a sbattere contro la parete, forse per inesperienza. 

 

Sul posto si è portato immediatamente l'elicottero sanitario che ha preso a bordo gli uomini del Soccorso alpino che, raggiunto la piccola terrazza dove si trovava il ferito, sono riusciti a immobilizzarlo e issarlo a bordo con il verricello.

 

Trasportato al Santa Chiara, le sue condizioni saranno valutate dai medici ma non risulta in pericolo di vita. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 14 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
15 maggio - 19:26
Ecco dove sono stati trovati i 43 nuovi positivi delle ultime 24 ore. I comuni con più dell'1% di residenti contagiati sono 7. Ecco quali sono e [...]
Cronaca
15 maggio - 18:08
L'atto vuole tutelare da un lato le insegnanti dal punto di vista lavorativo e dall'altro i bambini e le bambine dal punto di vista formativo visto [...]
Cronaca
15 maggio - 18:18
Tante le bandiere, gli striscioni ed i cori che hanno riempito oggi (15 maggio) piazza Duomo dove, a partire dalle 16, si è svolto il presidio per [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato