Contenuto sponsorizzato

Dopo 400 metri di caduta libera sbatte contro la parete e si ferisce, base jumper soccorso dall'elicottero

E' successo a Dro alle 8.30. Il 25enne russo è stato trasportato al Santa Chiara di Trento. 

Pubblicato il - 12 novembre 2017 - 10:04

DRO. Avrebbe voluto veleggiare nell'aria con la sua tuta alare ma qualcosa è andato storto e il 25enne russo che si è lanciato dal Becco dell'Aquila è precipitato al suolo, sbattendo prima su un cengia alberata per poi scivolare alcuni metri e fermarsi su un terrazzino di ghiaia.

 

Poteva andare peggio, se l'è invece cavata con qualche trauma e un grande spavento. Dopo un salto di 400 metri, invece che veleggiare verso l'esterno si è ritrovato a sbattere contro la parete, forse per inesperienza. 

 

Sul posto si è portato immediatamente l'elicottero sanitario che ha preso a bordo gli uomini del Soccorso alpino che, raggiunto la piccola terrazza dove si trovava il ferito, sono riusciti a immobilizzarlo e issarlo a bordo con il verricello.

 

Trasportato al Santa Chiara, le sue condizioni saranno valutate dai medici ma non risulta in pericolo di vita. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 15:58

Il presidente della regione Veneto ha commentato i dati odierni (oltre 1.100 contagi e 3 morti) e spiegato che secondo lui sarebbe stato meglio chiudere i centri commerciali che gli esercenti della ristorazione. E sul virus ha aggiunto: ''Va affrontato per quello che è: per noi l'emergenza sanitaria non c'è. Non c'è in Veneto''

26 ottobre - 15:45

E' successo pochi minuti prima di mezzogiorno. Sul posto si sono portati  i carabinieri, i vigili del fuoco di Grigno e i soccorsi sanitari. Il ragazzo dopo essersi ripreso è stato stabilizzato ed elitrasportato all'ospedale di Trento 

26 ottobre - 14:52

Il nuovo Dpcm mette nero su bianco la chiusura di teatri e cinema. In queste ore verrà fatta conoscere la nuova ordinanza di Fugatti e si capirà se la strada seguita è quella di Bolzano con la deroga alle regole nazionali o Roma

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato