Contenuto sponsorizzato

Fanno esplodere un bancomat a Bolzano, entrano in A22 ed escono a Trento Nord forzando le sbarre

E' successo alla filiale della Cassa di Risparmio di Bolzano alle 2 di notte. La Polizia stradale sulle tracce dei malviventi che sono stati visti a bordo di un'Audi A3 con targa straniera

Pubblicato il - 06 novembre 2017 - 12:28

TRENTO. Fanno esplodere un bancomat a Bolzano, imboccano l'autostrada e si dirigono in direzione Sud, escono al casello di Trento Nord forzando la sbarra e fanno perdere le loro tracce. Questo alle 2.30 della scorsa notte.

 

Qualche decina di minuti prima il colpo alla filiale della Cassa di Risparmio di Bolzano di via Claudia Augusta che è avvenuto verso le 2. Secondo le testimonianze gli autori del furto sarebbero due e avrebbero agito con dell'esplosivo

 

All'arrivo della polizia si sarebbero dileguati con la refurtiva a bordo di un'Audi con targa straniera, la stessa che poi ha percorso l'autostrada e che è uscita in modo 'irregolare' dal casello. La Polizia stradale, competente sull'Autobrennero, sta facendo le indagini.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 20:54
L'esecutivo comunale è composto da 4 donne: 2 in quota Partito democratico, una rappresentante per Azione-Unione e Insieme. Il primo cittadino, Franco Ianeselli, ha delineato la Giunta a palazzo Thun chiamata a guidare Trento per i prossimi 5 anni: "Lavoriamo per la città in un'ottica di sostenibilità ecologica, economica, sociale e istituzionale"
29 settembre - 19:46

Sono 25 fino a questo momento le classi messe in quarantena perché sono stati riscontrati alunni positivi, ma 9 di queste hanno già terminato il periodo di isolamento mentre le altre 16 dovrebbero concludere questa misura tra pochi giorni

29 settembre - 20:36

L’assessore all’istruzione parla di “discriminazione ai danni dei nostri cittadini” ma l’unica ad aver discriminato qualcuno è la Provincia di Trento, così come stabilito da un giudice. Se un tribunale, di fronte a un ricorso di un cittadino, applica le leggi la colpa non è sua ma di quella Giunta incapace di scrivere un provvedimento degno di questo nome

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato