Contenuto sponsorizzato

Minacce e insulti agli operatori, la Rsa assume una guardia privata. A processo il figlio di un ospite

Da ormai diversi anni l'uomo insultava e minacciava gli operatori e la dirigenza

Pubblicato il - 15 October 2017 - 09:00

TRENTO. Minacce, insulti e atti violenti contro gli operatori della casa di riposo “Stella del Mattino” di Gardolo tanto da portare la direzione ad assumere un servizio di vigilanza privata. Protagonista è un uomo di 54 anni che ora è finito a processo.

 

La vicenda si trascina da ormai qualche anno e ad intervenire in passato erano stati anche i sindacati per cercare una soluzione che potesse riportare la serenità all'interno della struttura.

 

La storia è iniziata 3 anni fa. L'uomo 54enne ha il padre ospitato nella struttura ma fin dal primo momento non ha mai apprezzato i servizi resi dalla casa di riposto. Con il passare del tempo la situazione è diventata sempre più tesa con bestemmie, ingiurie, atti violenti e minacce nei confronti del personale e la dirigenza. Un clima di paura che in alcuni casi ha visto addirittura l'intervento dei carabinieri per riportare la calma.

 

Ora, dopo questi ultimi anni di tensione, l'uomo è finito a processo e sembra intenzionato ad arrivare ad un risarcimento con tanto di scuse per quello che è successo.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 February - 20:21

Sono 204 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 36 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 85 i Comuni che presentano almeno una nuova positività

25 February - 20:06

Una valanga si è staccata dal monte Stivo. I soccorsi sono entrati in azione per verificare la presenza di persone coinvolte, l’elicottero con l’unità cinofila è già arrivato sul posto

25 February - 19:34

L'allerta è scattata intorno alle 18.30 di oggi nella zona del lago Pudro a Madrano. Un'area di circa 13 ettari, occupata per la maggior parte da una torbiera e situata a circa 1 chilometro da Pergine. In azione la macchina dei soccorsi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato