Contenuto sponsorizzato

Minacce e insulti agli operatori, la Rsa assume una guardia privata. A processo il figlio di un ospite

Da ormai diversi anni l'uomo insultava e minacciava gli operatori e la dirigenza

Pubblicato il - 15 ottobre 2017 - 09:00

TRENTO. Minacce, insulti e atti violenti contro gli operatori della casa di riposo “Stella del Mattino” di Gardolo tanto da portare la direzione ad assumere un servizio di vigilanza privata. Protagonista è un uomo di 54 anni che ora è finito a processo.

 

La vicenda si trascina da ormai qualche anno e ad intervenire in passato erano stati anche i sindacati per cercare una soluzione che potesse riportare la serenità all'interno della struttura.

 

La storia è iniziata 3 anni fa. L'uomo 54enne ha il padre ospitato nella struttura ma fin dal primo momento non ha mai apprezzato i servizi resi dalla casa di riposto. Con il passare del tempo la situazione è diventata sempre più tesa con bestemmie, ingiurie, atti violenti e minacce nei confronti del personale e la dirigenza. Un clima di paura che in alcuni casi ha visto addirittura l'intervento dei carabinieri per riportare la calma.

 

Ora, dopo questi ultimi anni di tensione, l'uomo è finito a processo e sembra intenzionato ad arrivare ad un risarcimento con tanto di scuse per quello che è successo.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 17:47

Il rischio di impugnazione da parte del governo dell'ordinanza si è palesata quasi subito. Si è cercato, come più volte espresso dal presidente Maurizio Fugatti nel corso di una confusa conferenza stampa, di leggere tra le pieghe del Dpcm. Ora è arrivata la presa di posizione da Roma

28 ottobre - 17:23

Sono 100 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero, mentre 6 pazienti sono in terapia intensiva. Si prevede la riorganizzazione dell'ospedale di Rovereto per fronteggiare la recrudescenza dell'epidemia da Covid-19

28 ottobre - 15:31

Pauroso incidente lungo la strada provinciale 235, quattro persone coinvolte: i feriti elitrasportati in codice rosso all’ospedale Santa Chiara. Gravi disagi alla viabilità, sul posto sanitari, vigili del fuoco, carabinieri e polizia locale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato