Contenuto sponsorizzato

Motoslitte e gatti delle nevi, imponente esercitazione sugli impianti di risalita del Cermis

Ad intervenire 80 uomini tra vigili del fuoco permanenti, i volontari di Cavalese, Carano e Ziano, il Soccorso alpino di Tesero e Moena, la Guardia di finanza, la Polizia di stato e il personale degli impianti

Pubblicato il - 25 November 2017 - 20:18

CAVALESE. Guasti irreparabili sono eventi rari ma bisogna essere preparati ad affrontarli soprattutto quando accadono in una telecabina.

 

Ecco allora che la società Cermis Spa ha organizzato nella giornata di ieri una manovra di soccorso in linea per simulare l'evacuazione degli sciatori dall'impianto della località Dosso Larici all'Alpe Cermis, una moderna telecabina a 8 posti che in alcuni punti raggiunge i 60 metri di altezza.
 

Nel corso della simulazione sono intervenuti gli specialisti dei vigili del fuoco permanenti e i corpi volontari di Cavalese, Carano e Ziano, il Soccorso alpino di Tesero e Moena, la Guardia di finanza, la Polizia di stato e il personale degli impianti.

 

Esercitazione sul Cermis

Ad ogni ente è stata assegnata una specifica tratta che è stata raggiunta con i gatti delle nevi e le motoslitte.

 

Successivamente l'intervento dei soccorritori: sono saliti sui pali e hanno raggiunto le cabine in cui erano presenti alcuni figuranti.

 

Le operazioni si sono svolte sotto la pioggia che, in serata si è trasformata in neve. In tutto sono stati impegnati 80 uomini. Nell'intervento erano presenti l'amministratore Seber, i capi servizio e i tecnici del consorzio Fiemme-Obereggen.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 March - 05:01

I sindacati Cgil, Cisl e Uil: "Chi chiedeva trasparenza e azioni concrete per contenere il contagio veniva accusato, mentre in realtà voleva solo preservare il territorio. Com'è che diceva il presidente Maurizio Fugatti? 'E poi si tira la riga e si vede il risultato'. Eccolo purtroppo". Zanella (Futura): "Giudizio impietoso. E non interessa del personale al collasso, mica c'è lui a riorganizzare e farsi turni massacranti"

06 March - 20:03
Sono 233 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 4 decessi. Sono 84 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività
06 March - 20:03

L'estate scorsa ci sono voluti 40 giorni in più rispetto agli altri anni per dare semaforo verde a questo servizio fondamentale e in quel lasso di tempo erano, purtroppo, morte affogate nei laghi trentini quattro persone. Questa volta si è giocato in anticipo, già disposto il dislocamento estivo dei sub direttamente all'eliporto Caproni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato