Contenuto sponsorizzato

Sputi, calci e pugni ai carabinieri. Nei guai una 22enne, nascondeva 1,5 gr di hashish

E' successo a Pergine Valsugana. E' stata arrestata e oggi dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale davanti al giudice nel processo per direttissima

Pubblicato il - 17 ottobre 2017 - 08:44

PERGINE VALSUGANA. Sputi, calci e pugni. La 22enne arrestata nella notte dai carabinieri ha reagito così alla richiesta di fornire le proprie generalità, e per questo dovrà rispondere in mattinata alle accuse di resistenza a pubblico ufficiale davanti al giudice nel processo per direttissima.

 

In piena notte, per un controllo ordinario del territorio, due pattuglie si sono accorte che una ragazza, ferma sulla strada, appena visto i militari si è nascosta nel buio. Questo ha fatto ovviamente insospettire i carabinieri che si sono portati su di lei nel tentativo di identificarla

 

Raggiunta, gli sono stati chiesti i documenti personali, ma la donna assumeva subito un comportamento offensivo, rispondeva con sarcasmo alle domande che le venivano rivolte e poi, improvvisamente, ha iniziato a sputare contro i militari, cercando di colpirli con calci e pugni.

 

I carabinieri sono riusciti a condurla alla calma e successivamente ad accompagnarla nella locale Caserma dei Carabinieri dove, sottoposta a perquisizione personale, veniva trovata in possesso di circa un grammo e mezzo di hashish, che è stato sequestrato.

 

La 22enne italiana, con precedenti per furto ed uso di stupefacenti, è stata dichiarata in stato di arresto e, su disposizione del magistrato di turno, condotta agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo previsto per oggi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 10:06

Stop anche all'entrata delle stelle alpine in giunta a Laives, il sindaco Christian Bianchi: "Ci saremmo aspettati più prudenza dal direttivo della Svp con il mantenimento della neutralità lasciando alla gente la possibilità di scegliere. Il centrodestra ha deciso di mettere in stand by la formazione di nuove giunte con la Svp"

29 settembre - 11:29

Le attrezzature da pesca abbandonate rappresentano un pericolo reale per molte specie di pesci, uccelli e mammiferi marini, l’esperto del Muse: “Il filo della lenza può avvolgersi intorno ai tarsi delle zampe, causando la necrosi dei tessuti e la successiva amputazione dell’arto. Oppure può anche avvolgere il collo, causando soffocamento”

29 settembre - 10:57

Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 984 tamponi, 8 i test risultati positivi. Sono 28 i pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri e nessuno deve ricorrere alle cure della terapia intensiva, mentre sono 44 le persone presenti nella struttura di Colle Isarco

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato