Contenuto sponsorizzato

A 22 anni ha un arresto cardiaco mentre va in mountain bike, lo salvano due turisti di Piacenza

Marco Moratti, di Croviana, stava percorrendo un sentiero sopra Magras quando è stato colto da un malore. Fortunatamente poco dopo è transitata una coppia e la donna era un'infermiera. Il giovane è stato portato in gravi condizioni in ospedale ma c'è cauto ottimismo

Di L.P. - 04 agosto 2018 - 17:28

MALE'. Un arresto cardiaco a 22 anni, il panico, lo spavento di chi lo ha trovato a terra, accasciato, con il caschetto sull'asfalto e poi la prontezza di riflessi di chi è riuscito a soccorrerlo e la corsa verso l'ospedale. Due giorni fa un ragazzo di Croviana, Marco Moratti, stava percorrendo con la sua mountain bike con pedalata assistita un sentiero sopra Magras molto tranquillo, che parte da una curva della strada provinciale 141 e punta verso la Val di Rabbi con una leggera salita. Percorsi altri 2 chilometri si affianca il torrente Rabbies, e si sale al margine del bosco per poi discendere sino alla località “Birreria”

 

Qui il giovane ha accusato il malore. Un giovane sportivo che si era recentemente spostato a Brescia per studiare e che non aveva avuto problemi di salute in precedenza (come erroneamente avevamo riportato). Probabilmente lo sforzo, pur relativo visto che aveva la bici aveva la pedalata assistita, sommato al grande caldo di questi giorni si sono rivelati fatali. Il giovane è quindi sceso dalla mountain bike e l'ha appoggiata a terra, si è levato il caschetto e si è accasciato al suolo in preda al dolore.

 

Fortunatamente poco dietro stava sopraggiungendo una coppia di piacentini: marito e moglie in vacanza in Val di Sole. E ancor più fortunatamente la donna, Ketty Marchioni, di professione fa l'infermiera. Visto il ragazzo in difficoltà i due si sono subito portati vicino al giovane e hanno cominciato le manovre di soccorso. La donna sapeva bene come aiutarlo e gli ha praticato il massaggio cardiaco mentre il marito ha chiamato il 112.

 

Sul posto in poco tempo sono arrivati i soccorsi e il giovane è stato portato velocemente all'ospedale in gravi condizioni, ma vivo. Adesso c'è cauto ottimismo e la speranza è che Marco possa riprendersi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 dicembre - 20:28

Da qualche giorno appare chiaro che sommando i positivi trovati con i molecolari e gli antigenici il Trentino appare in linea (anzi con dati peggiori come per altro sui decessi e le terapie intensive) con l'Alto Adige. Ieri i positivi ''reali'' erano circa 520 (a fronte dei 156 comunicati in conferenza stampa) e sabato erano circa 800 (a fronte dei 219 di Fugatti e Segnana). Da domani anche la Pat dovrebbe fornire i dati completi uniformandosi alla vicina provincia di Bolzano

02 dicembre - 19:37

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 278 positivi a fronte dell'analisi di 3.705 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,5%

02 dicembre - 18:25

Il presidente ha annunciato il nuovo documento che dal 3 dicembre cambia le cose e permette nuove libertà per i cittadini. Saltano tutte le restrizioni in più rispetto alla ''normale'' zona gialla. Ecco cosa cambia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato