Contenuto sponsorizzato

Adunata degli Alpini, arrivano i primi tentativi di truffa, Stanchina: "I locali sono liberi di usare i propri fornitori"

Alcuni finti rappresentanti si presentano nei locali spiegando che nei giorni dell'Adunata l'amministrazione avrebbe dato indicazione di utilizzare solo un determinato tipo di birra o di altri prodotti. Questo non è assolutamente vero

Di gf - 27 marzo 2018 - 22:06

TRENTO. “Non c'è alcuna indicazione specifica da parte del Comune di Trento sulla somministrazione di determinate bevande o prodotti durante l'Adunata degli Alpini. Chi va in giro a dire queste cose sta cercando di truffare le attività e l'attenzione deve essere alta”.

 

A lanciare l'allarme e a precisare che il Comune nulla ha a che vedere, ovviamente, con questa pratica è l'assessore comunale Roberto Stanchina che mette in allerta i locali della città.

 

“Ci sono arrivate diverse segnalazioni – ha spiegato Stanchina – di persone che camuffate da rappresentanti di qualche genere si presentano nei locali spiegando che nei giorni dell'Adunata l'Amministrazione avrebbe dato indicazione di utilizzare solo un determinato tipo di birra o di altri prodotti. Questo non è assolutamente vero”.

 

Le segnalazioni, è stato spiegato, sono arrivate anche al comitato organizzatore dell'adunata.

 

“Mai nessuno – ha concluso Roberto Stanchina – è intervenuto su questi aspetti e rimane la libertà da parte delle attività di gestire i propri fornitori”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 luglio - 19:17

Il presidente Renato Villotti: " Purtroppo quando uno è debole e disperato tutto gli va bene pur di non morire. E la criminalità si presenta con soldi contanti pronti per essere usati”. Per Confesercenti tra gli interventi utili a superare questa crisi che sta sconvolgendo bar e ristoranti vi è il blocco dello smart working

15 luglio - 17:36
Il totale sul territorio resta così a 5.503 casi e 470 morti da inizio epidemia. Sono stati analizzati 1.138 tamponi. Il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, ha firmato una nuova ordinanza che introduce alcune novità nella gestione delle misure di sicurezza per fronteggiare Covid-19
15 luglio - 17:23

E' arrivata una nuova ordinanza della Provincia per gestire questa fase dell'emergenza coronavirus. Un aggiornamento che si estende fino al 31 luglio e ricomprende linee generali e raccomandazioni di comportamento, misure specifiche per le attività economiche, oltre ai rinvii a provvedimenti nazionali e protocolli di sicurezza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato