Contenuto sponsorizzato

All'ex Sloi ''una discarica a cielo aperto'', la denuncia di Sinistra italiana e Leu

Per i rappresentanti di Sinistra Italiana e Liberi e uguali "nelle palazzine più vicine alla zona, si conta, per confronto diretto tra cittadini, un numero di patologie oncologiche piuttosto elevato”

Pubblicato il - 20 marzo 2018 - 12:04

TRENTO. La zona dell'ex Sloi è una “vera polveriera trascurata, nel centro di una città che si fregia di godere di ottime condizioni di vita e di una politica di salvaguardia del territorio”. A dirlo sono Renata Attolini, segretaria provinciale di Sinistra Italiana, Jacopo Zannini, consigliere circoscrizionale e altri attivisti di Liberi e Uguali del Trentino.

 

La denuncia, che proviene questa volta da sinistra, riguarda una discarica a cielo aperto che si trova nelle strette vicinanze dell'ex Sloi.

 

“Crediamo che tutte le ben note difficoltà, di ordine tecnico, dalla proprietà in mano a privati alle incertezze sugli interventi da adottare, dovrebbero finalmente essere affrontate con decisione e risolte per il bene non solo di chi abita in quella zona, ma di tutta la città”. Gli esponenti di Liberi e Uguali e Altra Trento a Sinistra, pur non essendoci specifici studi epidemiologici, “nelle palazzine più vicine alla zona, si conta, per confronto diretto tra cittadini, un numero di patologie oncologiche piuttosto elevato”.

La richiesta è che il terreno dell'ex Sloi non diventi una discarica a cielo aperto.

 

“A fronte dei macchinari più sofisticati acquistati per la pulizia delle zone centrali, si permette che il decoro della città, ma soprattutto la salute dei cittadini, vengano messi a repentaglio a pochi passi dal centro.  Qualche mese fa, l’assessore Biasioli affermava, in un'assemblea pubblica organizzata dal consiglio circoscrizionale, che 'questa parte della circoscrizione non sarà dimenticata' auspichiamo che sia davvero così” concludono gli esponenti dei partiti di sinistra.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 aprile - 19:42

Le vittime sono 10 donne e 7 uomini. C'è un caso che preoccupa, un minore del Primiero del 2015 ricoverato a Belluno. Sono 296 i pazienti ricoverati senza ventilazione, 47 in ventilazione semi-invasiva e 80 in ventilazione invasiva. Sono invece 9 i guariti e 237 i guariti clinicamente

03 aprile - 19:52

L’osservatorio mercato del lavoro della Ripartizione provinciale altoatesina ha pubblicato i primi dati consolidati sull’andamento del mercato del lavoro per il mese di marzo 2020. Ad avere risentito maggiormente delle misure di contenimento è stato il settore turistico, che ha dovuto bloccare tutti i servizi dedicati all'alloggio e ristorazione

03 aprile - 15:09

Dopo il video che mostra una persona ammainare la bandiera dell’Ue i consiglieri di Futura prendono le distanze da Fugatti e stigmatizzano il linguaggio antieuropeista “un gesto che non ci rappresenta”. Ghezzi e Coppola attaccano anche sulla gestione dell'emergenza: “Il Trentino sconta anche gli errori dei responsabili politici che nella prima fase hanno sottovalutato il problema”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato