Contenuto sponsorizzato

Ancora un morto sul Baldo. 58enne colto da malore a San Silvestro

La tragedia è avvenuta intorno alle 15 a pochi chilometri di distanza da dove, la vigilia di Natale, era morto un giovane di 31 anni scivolato in un canalone

Pubblicato il - 01 gennaio 2018 - 16:23

MALCESINE. Ancora un morto sul Monte Baldo. Questa volta non si è trattato di un incidente causato dal ghiaccio e dalla neve, come accaduto la vigilia di Natale. Questa volta un uomo di 58 anni ha perso la vita per un malore mentre si trovava in località Prada alta, nei pressi del Rifugio Mondini.

 

Praticamente la disgrazia è avvenuta a circa 3 chilometri di distanza, in linea d'aria, da dove è morto il 24 dicembre un 31enne scivolato in un canalone mentre cercava di raggiungere il Rifugio Telegrafo, ma questa volta è stato un malore improvviso la causa della morte dell'uomo.

 

La tragedia è avvenuta il 31 dicembre intorno alle 15. L'uomo, originario della provincia di Vicenza, si sarebbe bloccato e avrebbe avvertito un grave dolore. Subito è scattato l'allarme e sul posto sono giunti gli operatori del Corpo Nazionale Soccorso Alpino Speleologico, assieme agli agenti dei vigili del fuoco.

 

Il 58enne è stato quindi soccorso e i sanitari hanno tentato tutto quanto gli fosse possibile fare compreso un intervento di rianimazione cardiopolmonare, ma non c'è stato niente da fare.L'uomo è stato trasferito d'urgenza all'ospedale di Malcesine ma non ce l'ha fatta.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 ottobre - 20:13

Ci sono 127 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 12 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 222 positivi a fronte dell'analisi di 2.861 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,6%

30 ottobre - 18:15

La misura introdotta per evitare assembramenti: l’1 e il 2 novembre i cimiteri di tutto il Trentino rimarranno chiusi. Fugatti: “L’azienda sanitaria ci segnala un rischio aumento dei contagi sugli anziani, una settimana dopo le feste di Ognissanti”

30 ottobre - 20:57

Questi alcuni commenti durante la diretta della Provincia per aggiornare il territorio sulla situazione epidemiologica. Rossi (Patt): "Fugatti deve dissociarsi subito e anche prendere provvedimenti altrimenti vuol dire che condivide"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato