Contenuto sponsorizzato

Attivisti del Mac impediscono ai cacciatori di sparare, sfiorata la rissa: intervengono i carabinieri (IL VIDEO)

Tra i boschi di Passo della Mendola il movimento anti caccia è entrato in azione e ha seguito e disturbato una battuta di caccia facendola saltare

CLICCA SULL'IMMAGINE PER FAR PARTIRE IL VIDEO
Pubblicato il - 10 dicembre 2018 - 18:25

APPIANO. Si sono vissuti momenti di tensione tra i boschi sopra il Passo della Mendola (CLICCA SULL'IMMAGINE SOPRA PER VEDERE IL VIDEO) questo weekend e alla fine sono dovute intervenire anche tre pattuglie dei carabinieri per evitare che tra animalisti e cacciatori la situazione precipitasse. Come in altre occasioni, infatti, gli animalisti del Movimento Anti Caccia Mac si sono sparpagliati nei boschi di vari territori italiani per disturbare le attività venatorie e impedire ai cacciatori di agire indisturbati e anche in Alto Adige gli attivisti sono scesi in campo, anzi tra i boschi.

 

Hanno scelto il Passo della Mendola dove hanno intercettato un gruppo di cacciatori che si trovavano in una postazione di caccia e hanno cominciato a fare una sorta di 'resistenza non violenta'. Questi gruppi, infatti, tra le varie azioni che mettono in campo hanno quella di seguire gli spostamenti del cacciatore, rendendolo visibile, filmandolo, camminandogli dietro facendo rumore e in questo modo rendendogli la battuta di caccia praticamente impossibile. Non gli permettono di concentrarsi, fanno scappare gli animali, spesso si accompagnano con cani che a loro volta mettono in fuga la selvaggina.

 

Ovviamente la cosa non piace a chi si trova in quel momento nel bosco per cacciare e l'attività di 'ostacolo' non sempre scivola via liscia (tra l'altro il cacciatore è sempre armato quindi il livello di tensione è spesso molto alto). In Alto Adige, questo weekend, i toni si sono subito alzati e ne è nato un violento alterco tra i membri del Mac e i cacciatori. A quel punto sono arrivati i carabinieri che hanno riportato la calma e recuperato un po' di nominativi. Una bagarre che, comunque, ha avuto l'effetto di far fallire la battuta di caccia.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 giugno - 06:01

Ci sono date che incarnano più di altre i passaggi decisivi della storia di un Paese. Il 2 giugno 1946 ha per una famiglia roveretana una doppia valenza, legata alla vicenda di un fante partito per la guerra in Africa settentrionale, caduto prigioniero degli inglesi e ritornato in patria proprio quando c'era da decidere tra "Repubblica" e "Monarchia". Riabbracciati i propri cari, Aldo Farinati non avrebbe avuto dubbi su cosa votare

01 giugno - 19:46

Ci sono 5.435 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 685 (326 letti da Apss e 359 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,44% di test positivi. Sono 3 i nuovi casi e nessun morto legato a Covid-19 nelle ultime 24 ore

01 giugno - 18:47

Preoccupano i mesi di settembre e ottobre con l'arrivo dell'influenza ma soprattutto gli affollamenti nei luoghi al chiuso. Ferro: "E' terreno fertile per il coronavirus, riconoscerlo dall'influenza è difficile per questo abbiamo impostato una vaccinazione di massa"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato