Contenuto sponsorizzato

Blitz contro gli Alpini, sassi contro il negozio dell'Adunata e tagli ai teli dei gazebo

E' successo la scorsa notte. La titolare: "Non mi era mai successo perché di solito la gente vuole bene agli alpini"

Di gf - 09 maggio 2018 - 20:01

TRENTO. Sassi contro le vetrate e teli dei gazebo tagliati. E' successo tutto la scorsa notte e ad essere presi di mira sono stati il negozio che espone gli oggetti ufficiali della °91 Adunata in via SS. Trinità e alcuni degli stand che sono stati posizionati in via Verdi.

 

“E' davvero triste quello che è successo, non ce lo saremmo mai aspettati” spiega Marica Montanari della Sartoria Schiavi che gestisce il punto vendita in via SS. Trinità.

 

Qui nel corso della scorsa notte qualcuno ha lanciato dei sassi contro tutti i vetri del negozio. “Non ci era mai successa una cosa del genere – spiegano i titolari – perché le persone, di solito, vogliono bene agli alpini. E' stata purtroppo una brutta sorpresa. Nemmeno a Bolzano era successo”.

 

Sempre la notte scorsa ad essere presi di mira sono stati anche alcuni gazebo che si trovano in via Verdi e che presumibilmente con un taglierino sono stati tagliati. Il tutto è avvenuto a poca distanza da Sociologia dove ieri sera  si è svolta l'occupazione contro gli alpini.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 febbraio - 18:14

Il dirigente dell'Azienda Sanitaria Pier Paolo Benetollo ha spiegato che ad oggi "Il numero di varianti che stiamo trovando è limitato''. Sono in totale quattro le mutazioni inglesi registrate fino ad oggi in Trentino 

26 febbraio - 18:02

Adesso si parte con la fase successiva. Il virologo del Cibio, Massimo Pizzato: "La prossima settimana prevediamo di proseguire con lo studio. Un migliaio di analisi in parallelo ai tamponi molecolari per verificare la sensibilità dei test salivari. Poi si parte a regime, questo step dovrebbe iniziare a metà marzo"

 
26 febbraio - 17:55

Confermata la permanenza del Trentino in zona arancione. Con un indice Rt dell'1.07 (ma con rischio moderato e alta probabilità di progressione), la provincia continuerà a essere interessata da misure come il divieto di lasciare il proprio Comune e la chiusura al pubblico di bar e ristoranti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato