Contenuto sponsorizzato

Blitz contro gli Alpini, sassi contro il negozio dell'Adunata e tagli ai teli dei gazebo

E' successo la scorsa notte. La titolare: "Non mi era mai successo perché di solito la gente vuole bene agli alpini"

Di gf - 09 maggio 2018 - 20:01

TRENTO. Sassi contro le vetrate e teli dei gazebo tagliati. E' successo tutto la scorsa notte e ad essere presi di mira sono stati il negozio che espone gli oggetti ufficiali della °91 Adunata in via SS. Trinità e alcuni degli stand che sono stati posizionati in via Verdi.

 

“E' davvero triste quello che è successo, non ce lo saremmo mai aspettati” spiega Marica Montanari della Sartoria Schiavi che gestisce il punto vendita in via SS. Trinità.

 

Qui nel corso della scorsa notte qualcuno ha lanciato dei sassi contro tutti i vetri del negozio. “Non ci era mai successa una cosa del genere – spiegano i titolari – perché le persone, di solito, vogliono bene agli alpini. E' stata purtroppo una brutta sorpresa. Nemmeno a Bolzano era successo”.

 

Sempre la notte scorsa ad essere presi di mira sono stati anche alcuni gazebo che si trovano in via Verdi e che presumibilmente con un taglierino sono stati tagliati. Il tutto è avvenuto a poca distanza da Sociologia dove ieri sera  si è svolta l'occupazione contro gli alpini.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 settembre - 05:01
L'Azienda provinciale per i servizi sanitari ha deliberato l'acquisto di 91 mila test rapidi a 409.500 euro, ma in Trentino la volontà sempre quella di puntare principalmente sui tamponi: "I test rapidi sono utili per controllare un elevato numero di persone e conseguentemente evitare chiusure di attività quali scuole e imprese. Sono armi importanti per scongiurare un eventuale ritorno al lockdown"
19 settembre - 19:47

Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 0,9%. Contagi a Castelnuovo e nell'Alto Garda

19 settembre - 19:05

La criminalità si insinua tra le piccole e medie imprese con un aumento, nel corso del 2019  delle segnalazioni delle operazioni di riciclaggio. La Cgia di Mestre: “Secondo una nostra stima su dati della Banca d’Italia ammonta a circa 170 miliardi di euro l’anno il fatturato ascrivibile all’economia criminale presente in Italia"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato