Contenuto sponsorizzato

Bucate le gomme a una dozzina di auto e bruciato un cassonetto: raid vandalico a Caldonazzo

I fatti si sono svolti tra l'Ambulatorio comunale e via Asilo. I carabinieri stanno indagando e potrebbe non trattarsi di una semplice ragazzata

Pubblicato il - 09 settembre 2018 - 17:08

CALDONAZZO. Potrebbe non trattarsi di ragazzini o di semplici teppistelli. I carabinieri della compagnia di Borgo Valsugana stanno indagando su quando accaduto la scorsa notte a Caldonazzo tra il parcheggio dell'Ambulatorio comunale e via Asilo. Nella notte i residenti della zona sono stati svegliati dalle sirene dei vigili del fuoco che sono intervenuti per spegnere l'incendio di un cassonetto per la carta avvenuto nella via che scorre davanti alla scuola elementare del paese.

 

Poi, al mattino, l'ulteriore scoperta: una dozzina di auto, che erano rimaste parcheggiate all'altezza dell'Ambulatorio comunale che fa angolo tra via Brenta e via Mazzini (quella che poi si unisce proprio a via Asilo), sono state trovate con una gomma a terra. Tutte, con uno pneumatico tranciato. Subito si è scatenata la protesta degli abitanti che a questo punto chiedono interventi decisi all'amministrazione e la predisposizione di telecamere perché non sarebbe la prima volta che si verificano episodi come questo, troppo spesso derubricati a semplice ragazzate.

 

Ma quel che è accaduto la scorsa notte è di portata nettamente più impattante. Si tratta chiaramente di un vero e proprio raid vandalico e le forze dell'ordine stanno indagando sull'accaduto. Lo stanno facendo a 360 gradi ma il sospetto è che possa non trattarsi di semplici teppistelli ma di qualcuno di seriale.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 20:14

Ci sono 118 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 8 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 173 positivi a fronte dell'analisi di 3.132 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

29 ottobre - 20:14

L'appello dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari: "Bisogna cambiare la strategia di sanità pubblica, chiunque presenti una sindrome influenzale si metta in isolamento fino ai risultati dei test"

29 ottobre - 18:45

Mentre in Alto Adige Kompatscher si è adeguato alle norme nazionali mettendo in sicurezza i suoi ristoratori ed esercenti per quanto riguarda l'accesso ai contributi (dopo aver preso atto che con meno clienti in circolazione non conveniva restare aperti con i rischi sanitari che ci sono) il Trentino continua con lo scontro con Roma: ''Alle 18.10 noi ancora non abbiamo visto nessuna atto ufficiale di impugnazione''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato