Contenuto sponsorizzato

Centrodestra, Bezzi: ''Scellerata la scelta di Forza Italia'', Biancofiore: ''A quale titolo interviente? Basta insulti, pronta se serve a querelarlo''

Per il consigliere provinciale Giacomo Bezzi "gli elettori hanno dato una chiara indicazione di tenere unita la coalizione per vincere". La coordinatrice di Forza Italia Michaela Biancofiore pronta invece a querelare

Di gf - 04 agosto 2018 - 19:31

TRENTO. “E' una scelta scellerata che non rispetta le chiare indicazioni che ci sono arrivate da parte dei cittadini”, il giorno dopo la spaccatura a livello provinciale della coalizione di centrodestra sulla scelta del candidato presidente Maurizio Fugatti, il consigliere provinciale di Forza Italia, Giacomo Bezzi, non lesina critiche alla collega Michaela Biancofiore coordinatrice regionale del partito.

 

“Non posso che esprimere il mio rammarico, oltre che il disappunto – ha spiegato Bezzi - per la rottura della coalizione da parte di rappresentanti che evidentemente non conoscono e ancor meno rappresentano il Trentino e Forza Italia”.

 

Ieri durante  il vertice decisivo di centrodestra la Lega ha puntato ancora una volta sul nome di Maurizio Fugatti come candidato presidente per le elezioni provinciali del 21 ottobre. Una scelta questa che ha avuto l'ok da parte di Agire, Udc, Autonomisti Popolari, associazione Fassa e Progetto Trentino.

 

Ben diverso invece il giudizio espresso da Forza Italia con Michaela Biancofiore e Fratelli d'Italia con Marika Poletti che ieri hanno deciso di non dare il proprio avvallo a Fugatti.

 

Il consigliere Giacomo Bezzi non si è voluto esprimere in merito all'eventualità di una propria lista a sostegno di Fugatti in caso in cui Forza Italia mantenga la propria strada con una candidatura diversa.

 

“Se – ha affermato il consigliere provinciale - per perseguire interessi del tutto personali con proposte strampalate volte solo a creare divisioni, come riportato da tutti i media oggi, questi proseguiranno in tale direzione, nel malcelato tentativo di perseguire velleitarie rivincite personali, rimarrò fedele al mandato assegnatomi dagli elettori, alla volontà del cambiamento espressa dai Trentini e riaffermata democraticamente anche ieri nell’elezione di Maurizio Fugatti a candidato presidente per la coalizione del cambiamento”.

 

Per Bezzi gli elettori “si sono già espressi chiaramente” dimostrando di volere “l'unità della coalizione di centrodestra” per il governo di alternativa al centrosinistra. Esprime poi un giudizio positivo sul candidato Fugatti.

 

“Esprimo soddisfazione – ha affermato - per il riconoscimento del ruolo di candidato Presidente a chi per cinque anni ha guidato l’opposizione in Consiglio provinciale. Assieme al Sottosegretario onorevole Maurizio Fugatti e Claudio Cia abbiamo condiviso cinque anni di lavoro, nel rispetto del mandato affidatoci dai Trentini con l’elezione in Consiglio provinciale. La Coalizione che ieri ha eletto Maurizio Fugatti come candidato Presidente della Coalizione per il Cambiamento rappresenta anche il coronamento di tutto il lavoro svolto assieme nella legislatura che si sta per chiudere”.

 

Per Bezzi è quindi pienamente coerente e naturale la scelta di appoggio alla coalizione di centrodestra : “Questo da parte mia e di tutta l’area di cui sono rappresentante, alle prossime elezioni provinciali a Ottobre. Il mio impegno futuro proseguirà quindi sempre nel solco della coerenza e della coesione”.

 

L'onorevole Biancofiore ha respinto al mittente le accuse.”Le parole del signor Bezzi non meriterebbero alcuna risposta. Basta vedere quello che lui ha fatto in consiglio provinciale contro gli interessi del Trentino e le tante porte a cui ha bussato per potersi candidare”.

 

La coordinatrice di Forza Italia giudica i toni del consigliere “volgari e violenti” spiegando che i rapporti a livello nazionale con la Lega sono molto buoni. “Vorrei sapere quale titolo ha il signor Bezzi ad intervenire nelle cose interne alla coalizione e dettare la linea visto che non appartiene a Forza Italia e nemmeno ha versato i contributi come da regolamento”.

 

Michaela Biancofiore ha concluso spiegando si essere pronta “a presentare una querela nel caso ne ravvisasse gli estremi dopo aver preso visione dell'ultima nota scritta del consigliere e a seguito di altri insulti ricevuti negli ultimi mesi''.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 11:30

Sono 283 i contagi identificati a fronte di 3.428 tamponi per un rapporto contagi/tamponi che si attesta all'8,3%. Un dato che si divide tra i 94 positivi ai 1.185 tamponi molecolari (7,93%) e i 189 casi con 2.243 test antigenici (8,43%)

01 dicembre - 04:01

Flavia è la sorella di una malata di tumore della Val di Sole. Da martedì 1 dicembre sarà costretta ad accompagnarla a Trento, perché il Day hospital oncologico di Cles è stato chiuso. La Provincia infatti non ha voluto mantenerlo aperto dopo l'uscita di scena dell'oncologo che se ne occupava. "Dirigenti e funzionari, ricordatevi che davanti a voi avete persone con la propria dignità, non avete davanti burattini che potete spostare da un teatro all'altro"

01 dicembre - 10:47

La tragedia è avvenuta nella serata di sabato 28 novembre lungo la strada provinciale 34 nelle Giudicarie tra il campo sportivo di Tione e il centro abitato di Preore. Oggi si svolgono i funerali in diretta streaming alle 14.30 nella chiesa di Zuclo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato