Contenuto sponsorizzato

Chiedono l'amicizia su Fb a donne per poi domandare soldi. L'allarme della Polizia Postale

I truffatori si  spacciano per appartenenti a Forze Armate di altri Paesi o comunque di svolgere professioni socialmente apprezzabili

Pubblicato il - 24 maggio 2018 - 13:26

BOLZANO. “Attenzione alle false amicizie non disinteressate sui social network”. A lanciare l'allarme e la Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni di Bolzano.

 

Ultimamente, infatti, sarebbero giunte alcune segnalazioni da parte di utenti di social network, che comunicano di essere vittime di una nuova tipologia di truffa da parte di soggetti conosciuti in rete.

 

Le vittime, in questi casi, sono prevalentemente donne che ricevono proposte di amicizia da parte di uomini che, solitamente, si spacciano per appartenenti a Forze Armate di altri Paesi o comunque di svolgere professioni socialmente apprezzabili.

 

Queste, una volta ottenuta l’amicizia con un’abile attività di “manipolazione psicologica” delle loro vittime, riescono a farsi inviare dei soldi dalle stesse. Ad esempio dicono di trovarsi in difficoltà e di dover ricorrere a cure mediche per far fonte alle quali non hanno, in quel momento, il necessario denaro.

 

Vi sono già state alcune vittime, anche nella nostra Provincia, di tali tipi di truffa che hanno subito anche danni per alcune migliaia di euro. In questo caso il consiglio che si può fornire, in generale a tutti gli utenti dei social, è quello di accordare l’amicizia solo alle persone che si conoscono già dalla vita reale e non viceversa. In tal modo, la possibilità di rimanere vittime di situazioni spiacevoli, sarà sicuramente più contenuta.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 novembre - 10:25

Una decisione irrevocabile, non c'è spazio di contrattazione o ripensamenti. A far traboccare il vaso è stato il mancato sostegno da parte di alcuni componenti di maggioranza sulle modifiche al Prg. "Non ci interessa 'tirare a campare': non intendiamo tradire nessun elettore che ha riposto in noi e nella nostra coalizione la propria fiducia". Ora verrà nominato un commissario per traghettare il Comune a prossime elezioni

19 novembre - 11:11

E' avvenuto al casello di Bolzano Sud, dove la squadra mobile della polizia del capoluogo altoatesino, impegnata in un regolare controllo anticrimine, ha fermato un veicolo con alla guida un pregiudicato 39enne. Dalla successiva perquisizione emergevano una consistente somma di denaro in contanti e 4 etti di cocaina nascosti nell'autoradio

19 novembre - 05:01

C'è voluta una richiesta di accesso agli atti dell'ex assessore Michele Dallapiccola per avere quelle conferme in più, che la Provincia fin dal primo momento non ha voluto comunicare: "Da veterinario alcuni aspetti nella relazione non mi convincono: farò delle interrogazioni". Intanto sulla vicenda è silenzio da piazza Dante

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato