Contenuto sponsorizzato

Coltiva in casa 24 piante di marijuana, denunciato dai carabinieri

Il 50enne altoatesino dovrà rispondere in tribunale anche di 300 grammi di sostanza già essiccata trovata durante la perquisizione

Pubblicato il - 10 agosto 2018 - 14:08

BOLZANO. I carabinieri di Ortisei, spiegano che a seguito di un'accurata indagine, sono riusciti a individuare un 50enne italiano, pregiudicato, che deteneva illegalmente sostanza stupefacente in casa. L'uomo è stato segnalato all'Autorità giudiziaria, e di quanto possedeva dovrà risponderne in tribunale.

 

Nella mattinata di oggi, infatti, i militari di Ortisei in collaborazione con quelli della Stazione di Fiè allo Sciliar, il Comune in cui il 50 enne è residente, dopo una serie di controlli hanno eseguito una perquisizione nell'abitazione dell’uomo e all’interno sono stati rinvenuti 300 grammi di sostanza vegetale essiccata e triturata.

 

Si tratta di marijuana, la stessa marijuana trovata in giardino. L'uomo aveva 24 piante disposte in alcuni vasi. I militari hanno sequestrato tutto e la sostanza, così come le piantine, sarà consegnata al laboratorio dei carabinieri per le analisi di verifica.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 15:37

L’ultimo esemplare radiocollarato è una femmina, ribattezzata “Cimbra”, con la sua cattura sarà possibile acquisire dati che serviranno a evitare le predazioni sugli animali domestici. Gli esperti: “Se si vogliono trovare soluzioni ci si deve attenere ai fatti evitando il sensazionalismo. Progetto replicabile? Sì, in tutto l’arco alpino, anche nei confronti degli orsi”

01 dicembre - 15:57

Il capogruppo di Agire spiega : "Dal '78 ad oggi abbiamo avuto più di 6 milioni di aborti, ovviamente non mi permetto di giudicare, però non posso tacere sul fatto che in quei 6 milioni, non c'erano solo bambini di sesso maschile ma anche di sesso femminile. Anche in questo caso è femminicidio”

01 dicembre - 12:50

Tra le zone principali dello spaccio piazza Dante e piazza della Portela, l'operazione dei Carabinieri all'alba con le unità cinofile e gli elicotteri. Coinvolti tunisini, italiani e marocchini uniti da un modello organizzativo costituito da un vincolo gerarchico. Lo spaccio anche a Rovereto, Pergine, Riva del Garda e Arco 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato