Contenuto sponsorizzato

Coltivavano cannabis in campagna, i carabinieri arrestano due persone

I militari già da tempo conducevano un’indagine di Polizia Giudiziaria, mirata all’identificazione di persone dedite allo spaccio di sostanze stupefacenti. Alcuni sequestri operati nei confronti di consumatori, lasciavano intuire che il “mercato”, non fosse poi così lontano da Grigno

Pubblicato il - 22 ottobre 2018 - 10:15

TRENTO. Hanno cercato, senza riuscirci, di mantenere nascosta una coltivazione di cannabis in mezzo alla vegetazione. A finire dei guai  per detenzione di sostanze stupefacenti, sono stati due italiani di 51 e 34 anni, fermati dai carabinieri di Grigno.

 

I militari già da tempo conducevano un’indagine di Polizia Giudiziaria, mirata all’identificazione di persone dedite allo spaccio di sostanze stupefacenti. Alcuni sequestri operati nei confronti di consumatori, lasciavano intuire che il “mercato”, non fosse poi così lontano da Grigno.

 

Attraverso quindi una capillare attività informativa e di servizi di osservazione, si è riusciti a delimitare una porzione di territorio da controllare, dove si è riuscita, come già detto, individuare tra una vegetazione autoctona, una coltivazione molto più alta delle altre. Verificato che si trattava di piante di cannabis, i militari hanno avviato degli appostamenti per individuare i coltivatori.

Ed è proprio in corso di questi spostamenti che una mattina due persone sono state individuate mentre stavano arrivando sul posto per iniziare la raccolta. I due sono stati prontamente bloccati dai militari, sequestrando tutta la produzione di sostanza stupefacente, circa una ventina di piante che, al netto, consentiva di recuperare 3 chilogrammi di marijuana.

Durante le successive perquisizioni domiciliari, nell’abitazione di uno dei fermati, è stato rinvenuto un altro etto dello stesso stupefacente, pronto per essere smerciato. I due arrestati, di 51 e 34 anni, sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Trento, a disposizione dell'Autorità giudiziaria competente che ha disposto la detenzione domiciliare.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 16:35

Il massimo rappresentante della Lega in Trentino, colui che è presidente del partito di governo in provincia commenta sui social che con Ianeselli a sindaco di Trento la città è caduta in basso e poi sotterra il livello della discussione con questo commento rivolto a Rossella, una utente che si è azzardata a commentare quanto da lui postato

23 settembre - 16:29

Votato dal 79,46% degli abitanti di Primiero San Martino di Castrozza, Daniele Depaoli comincerà il suo secondo mandato potendo contare su una netta maggioranza in Consiglio comunale. Antonella Brunet di Prospettive future la candidata più votata

23 settembre - 15:52

Il Comune di San Michele all'Adige, fresco di fusione con Faedo, è stato uno dei paesi in cui si presentava una lista sola. Raggiunto il quorum, sarà Clelia Sandri a guidarlo. Quasi 500 i voti presi da Alessandro Ziglio, candidato più votato in paese. Tre i consiglieri della lista creata a Faedo a sostegno di Sandri

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato