Contenuto sponsorizzato

Disastro a Levico, arriva il vento: tetti scoperchiati, alberi abbattuti, morti affogati migliaia di polli

Il comune della Valsugana aveva resistito alle piogge torrenziali di queste ore quando si è alzato un vento fortissimo. Il sindaco: ''Una cosa mai vista. Abbiamo dovuto evacuare anche il convitto delle scuole Barelli''

Pubblicato il - 29 October 2018 - 21:05

LEVICO. Un vero disastro. Tetti scoperchiati, animali morti, persone evacuate e un black out totale dovuto, probabilmente, alla caduta degli alberi sui tralicci della corrente. Levico in queste ore sta vivendo dei momenti molto difficili e la conferma arriva direttamente dal sindaco Sartori che spiega: ''Abbiamo resistito alla grande alle piogge torrenziali, con un lavoro straordinario dei vigili del fuoco, del personale della protezione civile e delle forze dell'ordine. Poi è bastata un'ora e mezzo di vento e la situazione è degenerata. Alberi abbattuti, tetti scoperchiati. Un'azienda agricola è stata invasa dall'acqua e sono morti migliaia di polli, morti affogati. Una scena terribile''.

 

I danni alle aziende produttive si stanno moltiplicando dopo che già ieri se ne erano verificati diversi. Uno su tutti, quello capitato a una pescicoltura. Le vasche erano tracimate per la tanta acqua caduta dal cielo e i pesci si erano riversati in strada morendo a centinaia nelle campagne.

 


 

Le strade, poi, in queste ore erano state invase dall'acqua, scantinati e piani terra si erano allagati ma grazie all'impegno della macchina dei soccorsi si era riusciti a limitare i danni ''fino a poche ore fa - spiega ancora il primo cittadino Sartori - quando si è alzata una specie di tromba d'aria. Una cosa mai vista. Ha scoperchiato tetti in paese, abbattuto alberi e piante, provocato danni agli impianti elettrici e ci ha costretto anche a far evacuare il convitto delle scuole Barelli. All'interno c'erano 8, 9 ragazze ma le abbiamo dovute spostare in luoghi sicuri''.

 

In giornata è stata anche emessa l'ordinanza per la limitazione in via prudenziale di utilizzo acqua potabile da parte del sindaco dove si invita la cittadinanza ad evitare di bere l'acqua nei casi evidente torbidità.
 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 January - 19:43

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale

16 January - 17:59

Fugatti esulta: “Grazie ad un Rt sotto l’1 il Trentino rimane in zona gialla”, ma in conferenza stampa deve spiegare. Nel monitoraggio settimanale dell’Iss l’Rt del Trentino è indicato all’1.01. Nel frattempo Luca Zaia, nonostante un Rt di 0.96, ha chiesto e ottenuto di finire in zona arancione

16 January - 18:29

Nella consueta conferenza sulla situazione Coronavirus in provincia di Trento, il direttore generale dell'Apss Pier Paolo Benetollo ha ribadito l'importanza di sottoporsi all'isolamento in caso di contatto con un positivo. "Il tampone è un utile strumento ma non in questo caso"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato