Contenuto sponsorizzato

Maltempo, a Trento si scoperchia un condominio. Persone soccorse sulle strade allagate. Alberi si spezzano a Madonna Bianca

A qualche ora dall'ondata di pioggia intensa e vento sul capoluogo è tempo di bilanci. Dopo l'allagamento dell'Ospedale Santa Chiara e il principio d'incendio a San Bartolameo una frana a Ravina e auto bloccate nell'acqua a Trento sud

Pubblicato il - 31 luglio 2019 - 19:09

TRENTO. L'acqua a Trento sud ha creato degli acquitrini alti anche mezzo metro che hanno letteralmente bloccato auto e mezzi in transito mentre il vento ha letteralmente scoperchiato il tetto di un condominio e abbattuto degli alberi a Madonna Bianca e una frana si è verificata a Ravina. Passa il tempo e la città conta le ''ferite''. Un violento acquazzone si è abbattuto sul capoluogo intorno all'ora di pranzo e in circa un'oretta ha scaricato tantissima acqua al suolo creando disagi e problemi.

 

Il vento, poi, con raffiche fino agli 80 km/h ha fatto il resto e così oltre al piano terra dell'Ospedale Santa Chiara allagato (QUI ARTICOLO CON VIDEO) la zona di via Degasperi è finita letteralmente sott'acqua. I parcheggi sono stati completamente allagati con auto rimaste bloccate in mezzo alle gigantesche pozze e anche sulla strada è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco che sono intervenuti per tirare fuori dalle macchine automobilisti in difficoltà.

 

 

 

L’episodio più grave in via San Severino dove il vento ha scoperchiato il tetto di un edificio ed ha abbattuto due piante.

 

 

A Madonna Bianca il vento ha spezzato degli alberi che sono crollati su delle macchine in sosta causando gravi danneggiamenti ai veicoli.

 

 

 

A Ravina, nella zona del Belvedere, si è registrata una piccola colata detritica, mentre in un condominio nel quartiere degli studenti di San Bartolomeo c'è stato un piccolo incendio, probabilmente dovuto ad un corto circuito, subito spento (QUI ARTICOLO). I temporali hanno interessato anche il resto del Trentino con violente grandinate soprattutto nella zona di Stenico, Tre Ville e Tione (QUI ARTICOLO). Allagamenti anche nel perginese

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 novembre - 20:51

Sono 446 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 219 positivi a fronte dell'analisi di 3.955 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

28 novembre - 20:11
L'allerta è scattata intorno alle 18 di oggi all'altezza del centro abitato di Preore, frazione del comune di Tre Ville. Un'auto si è rovesciata: 4 le persone coinvolte, delle quali 2 sono rimaste a terra incoscienti. In azione la macchina dei soccorsi
28 novembre - 20:00

A livello territoriale, attualmente non ci sono Comuni che entrano in zona rossa, mentre per Castello Tesino, Baselga di Pinè e Bedollo le stringenti limitazioni sono agli sgoccioli. Fugatti: "C'è qualche caso ma sono territori ben sotto i mille abitanti e quindi li prendiamo in considerazione perché contagio è circoscritto"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato