Contenuto sponsorizzato

Ferrovia della Valsugana, ridotti i tempi di percorrenza, corse dei treni più veloci e un occhio di riguardo agli studenti

I tempi di percorrenza, nella tratta Borgo - Trento, si ridurranno di 15 minuti. Sono entrati in vigore i nuovi orari della ferrovia Trento - Borgo Valsugana - Bassano del Grappa. Il progetto nasce con l’intento di rendere le corse più veloci nelle ore di punta, incrementandone anche il numero al mattino 

Foto da internet
Pubblicato il - 10 dicembre 2018 - 15:44

TRENTO. Corse più veloci e fermate intermedie valorizzate. Questi gli obiettivi  dei nuovi orari che sono da ieri in vigore per la ferrovia Trento – Borgo Valsugana e Bassano del Grappa.

 

Il progetto nasce con l’intento di rendere le corse più veloci nelle ore di punta. Per fare questo si è deciso di incrementare il numero delle corse per gli utenti che partono da Trento nella fascia dalle 6 alle 9 e al pomeriggio - sera nella fascia 16 - 19, per gli utenti diretti a Borgo e Bassano.

 

Rispetto all’esercizio attualmente in vigore, con tempi di percorrenza oramai da tempo considerati del tutto inadatti e poco competitivi con l’autovettura, si è lavorato nel 2018 per arrivare a definire in tempo un nuovo modello di esercizio che possa rispondere positivamente ed efficacemente alla domanda potenziale determinata dagli spostamenti sistematici fra Trento, Pergine e il capoluogo.

 

Si è aumentata e differenziata l’offerta e ne è risultato un aumento medio del 30% dell'offerta pendolare e del 25% circa della velocità media dei treni diretti e espressi introdotti.

 

Un occhio di riguardo è stato dato agli studenti dell’Università di Trento. Nei giorni feriali, le corse, svolte con autobus, in partenza dalla stazione Fs di Trento alle ore 7 e alle ore 8, effettueranno anche la fermata “Asiago S. Bartolomeo”. Il treno delle ore 8.24, invece, partirà da Trento e transiterà a Povo – Mesiano alle ore 8.39, come elemento di rinforzo alla mobilità degli studenti della città diretti alle Facoltà scientifiche.

 

La creazione di treni "diretti" e "semidiretti" permette di valorizzare alcune fermate di interscambio, come Borgo Est, Pergine, Trento, sempre garantite nelle fasce di punta, mentre i treni locali continueranno a fermare in tutte le stazioni.

 

I tempi di percorrenza, nella tratta Borgo - Trento, si ridurranno di 15 minuti. Il viaggio in treno tra Pergine e Trento durerà all'incirca 20 minuti e rappresenterà una valida alternativa all'utilizzo dell’automobile.

 

I nuovi orari

 

Il primo treno da Borgo arriverà a Trento alle 6.58, con 490 posti offerti e 63 minuti di percorrenza. Quello, "diretto", in arrivo alle 7.44 (245 posti) ne impiegherà 46, quello che arriva alle 8.19 (245 posti) 54. Quello in partenza da Trento nel pomeriggio alle 17.40 (245 posti) arriverà a Borgo in 50 minuti, rispetto a quello delle 17.05 (490 posti) che ne impiega 65. Nella sostanza, nella fascia dei pendolari mattutina (6.30-9.30) i treni in servizio da Borgo e Pergine per Trento passano da 5 a 7, e i posti totali offerti in direzione del capoluogo passano dai garantiti 1.470 a a 1.960; nella fascia 16.30-20 da Trento a Borgo e Pergine i treni passano da 5 a 6 e i posti garantiti a disposizione da 1.470 a 1.760. Gli effetti positivi sono anche sui tempi di percorrenza: per i treni più veloci fra Borgo e Trento, passano da 63-65 a 46-50 minuti, fra Pergine e Trento da 26 a 19 minuti.

 

La nuova organizzazione consente l'inserimento di un treno con 490 posti da Trento, con partenza alle 8.24, per l'università in collina, Pergine e Borgo.

 

Sulla linea 5 per Povo, si è stimato che nel tratto tra la stazione e Port'Aquila salgono oltre 2 mila studenti nella fascia critica di un'ora e trenta del mattino. E questo perché non c'è la coincidenza con i treni della Trento-Malé e della linea del Brennero. Oggi, il primo treno è alle 8.35, la coincidenza è impossibile. Facendolo partire alle 8.24 si conta di intercettare buona parte degli studenti che oggi sono costretti a prendere il bus numero 5.

 

I tabellone orario che è stato mandato a tutti i Comuni, compreso al Comune di Levico e alle Apt: in sintesi, con l'orario attuale da Levico al mattino transitano  cinque treni che arrivano rispettivamente a Trento alle 6.58, alle 7.28, alle 7.58, alle 8.28 e alle 9.28: ad onor del vero non sono treni molto frequentati dai pendolari,  nel senso che sul treno delle 6:58 la media dei saliti è di 6, su quello delle 7:28 la media dei saliti è di 13, su quello delle 7.58 la media dei saliti è di 23 su quello delle 8.28 la media dei saliti è di 15 e su quello delle 9.28 la media dei saliti è di 14.

 

Con il nuovo orario non solo restano tutti questi treni in fermata a Levico,  ma viene aggiunto un treno: si tratta del treno veloce che arriva a Trento alle 8:19 e che ferma a Levico alle 7.40 per un totale di percorrenza di 39 minuti, e quindi l'offerta al mattino verso Trento da Levico è fatta dei treni in arrivo a Trento alle 6.58, 7.28, 8.09, 8.19, 8.46, 9.28. Al pomeriggio l'offerta prevede che tutti i treni fermino a Levico, compresi i due treni veloci in partenza da Trento alle 17.40 e alle 18.40

 

 

 

Trasporti su gomma

 

Con il nuovo orario della Ferrovia della Valsugana sono quindi programmati treni ad orari molto simili o uguali alle corse extraurbane previste sulla tratta Trento-Borgo Valsugana e ritorno. Precisamente:

 

a) nuovo treno ore 09.35 Trento-Borgo V.; corsa bus extraurbana ore   9.35 Trento-Borgo V.;

b) nuovo treno ore 15.35 Trento-Borgo V.; corsa bus extraurbana ore 15.35 Trento-Borgo V. (privato);

c) nuovo treno ore 18.40 Trento-Borgo V.; corse bus extraurbana ore 18.35 Trento-Borgo V. e ore 18.35 Trento-Caldonazzo-Levico Terme;

d) nuovo treno ore 07.43 Borgo V.-Trento; corse bus ore   7.45 Borgo V.-Trento e ore 7.55 Borgo V.-Trento (privato);

e) nuovo treno ore 16.55 Borgo V.-Trento; corsa bus ore 16.45 Borgo V. -Trento.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 15:37

L’ultimo esemplare radiocollarato è una femmina, ribattezzata “Cimbra”, con la sua cattura sarà possibile acquisire dati che serviranno a evitare le predazioni sugli animali domestici. Gli esperti: “Se si vogliono trovare soluzioni ci si deve attenere ai fatti evitando il sensazionalismo. Progetto replicabile? Sì, in tutto l’arco alpino, anche nei confronti degli orsi”

01 dicembre - 12:50

Tra le zone principali dello spaccio piazza Dante e piazza della Portela, l'operazione dei Carabinieri all'alba con le unità cinofile e gli elicotteri. Coinvolti tunisini, italiani e marocchini uniti da un modello organizzativo costituito da un vincolo gerarchico. Lo spaccio anche a Rovereto, Pergine, Riva del Garda e Arco 

01 dicembre - 13:30

La foto è stata pubblicata sul gruppo Facebook "S0S 47 Valsugana", il pericoloso episodio è avvenuto all'altezza di Cirè nelle scorse ore 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato