Contenuto sponsorizzato

Furti e vandalismi, decine di cantine colpite nel weekend a Trento

Sono state colpite le cantine di alcuni condomìni che si trovano in corso Buonarroti. Sparite attrezzature da lavoro e altri oggetti

Pubblicato il - 11 settembre 2018 - 08:42

TRENTO. Decine e decine di porte scassinate e cantine aperte con attrezzature e altri oggetti spariti. E' successo durante l'ultimo weekend in corso Buonarroti a Trento.

Ad essere colpiti dai ladri sono stati alcuni condomìni che si trovano sulla parte finale di corso Buonarroti, proprio accanto al cinema Astra. Secondo quanto è stato ipotizzato dai residenti, i malviventi sarebbero entrati attraverso i garage sotterranei dove è presente una porta che collega direttamente con le cantine.

 

Le porte di decidine di cantine sono state forzate e in diversi casi i lucchetti sono stati completamente tagliati. Gran parte delle cose rubate sono attrezzate da lavoro, anche di valore, ma non solo. “Hanno fatto un disastro – hanno affermato alcuni residenti – nelle cantine dove sono riusciti ad entrare hanno rotto tutto e portato via diverse cose. Ormai non si sa più cosa fare”.

 

Nell'ultimo fine settimana, sempre in corso Buonarroti, era stata rubata anche l'auto del consigliere comunale di Trento Andrea Maschio. In questo caso, fortunatamente, il mezzo grazie anche alle richieste di aiuto apparse sui social, è stato ritrovato.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 18:30

Il Trentino chiede date certe al Governo e ribadisce la sua volontà di aprire gli impianti, ovviamente ai turisti prima che ai residenti. Intanto però oggi si contano altri 8 morti e il totale della seconda ondata sale a 257 mentre le persone in terapia intensiva restano 44 

01 dicembre - 19:16

Da oggi tutti i pazienti oncologici che hanno la necessità di sottoporsi alle sedute di chemioterapia, ma anche di ricevere supporto psicologico, devono recarsi al Santa Chiara. "Il tema sanità è sempre stato cavalcato delle varie forze politiche di governo e quando nel 2018 sentivo parlare di cambiamento mi chiedevo a che cosa si alludesse. Ora l’ho capito: cambiamento per la Giunta significa togliere servizi, significa risparmiare, significa tagliare, significa sanità Trento-centrica"

01 dicembre - 19:49

Sono 450 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 156 positivi a fronte dell'analisi di 2.026 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,7%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato