Contenuto sponsorizzato

Ha un malore mentre è alla guida e l'auto finisce nell'altra carreggiata. Frontale a Villazzano

L'incidente è avvenuto intorno alle 18.10 sulla strada che sale dalla città verso la collina. Sul posto due ambulanze

Pubblicato il - 23 ottobre 2018 - 19:19

TRENTO. Un malore, la macchina che sbanda e il frontale contro l'auto che proveniva nell'altra direzione. Un incidente ha messo in grande difficoltà la viabilità sulla Sp204 quella che da Trento sale verso Villazzano poco prima della rotonda che porta al paese. Intorno alle 18.10 su via Tambosi, praticamente all'altezza della farmacia di Villazzano, due auto si sono scontrate frontalmente in maniera molto violenta.

 

La causa è da ricondurre a un malore avuto dalla persona alla guida del mezzo che dalla città saliva verso la collina. Il mezzo ha allargato la traiettoria invadendo l'altra corsia e finendo per impattare contro il muso di un'altra auto che stava scendendo. Fortunatamente questo secondo mezzo aveva appena percorso la rotonda e quindi la sua velocità era piuttosto ridotta e quindi le persone a bordo delle macchine non hanno riportato gravi conseguenze.

 

Sul posto, comunque, sono stati chiamati i vigili del fuoco di Trento e di Villazzano, due ambulanze e le forze dell'ordine anche per gestire il traffico. Tre le persone coinvolte nell'incidente. Una di queste, un ragazzo di 21 anni, ha rifiutato il trasporto. Le altre due sono state portate al Santa Chiara a scopo precauzionale. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 11:44

Vetrate oscurate e un bar trasformato in pista da ballo, quando la polizia ha fatto irruzione nel locale all’interno sono state trovate circa 50 persone, fra queste anche una comitiva in attesa di festeggiare un compleanno

26 ottobre - 12:23

Le nuove regole contenute nell'ultimo Dpcm firmato dal presidente Conte prevedono la chiusura dei bar e ristoranti alle 18. Accanto alla indignazione di molti c'è anche chi, come Stefano Bertoni, decide di "trasformare i limiti in opportunità''

26 ottobre - 11:23

Ci sono 127 pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri e 27 quelli nelle strutture private convenzionate, mentre sono sempre 12 le persone che ricorrono alla terapia intensiva. Sono 35 i cittadini in isolamento nella struttura di Colle Isarco

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato