Contenuto sponsorizzato

Imbrattamenti, il Comune di Trento: "Al lavoro per mettere in campo interventi veloci di pulizia dei muri"

Il tema è molto sentito dai cittadini. L'Amministrazione ha avviato un confronto anche con la Provincia per trovare una soluzione che permetta di eseguire la pulizia anche degli edifici storici 

Pubblicato il - 16 March 2018 - 16:08

TRENTO. Riuscire a rendere più veloci i procedimenti per togliere le scritte dai muri in città soprattutto per quelli presenti su edifici protetti dalle belle arti. E' questa la strada intrapresa dal Comune di Trento per uno dei problemi più sentiti dai cittadini.

 

Gli imbrattamenti presenti in città continuano ad aumentare e la scorsa settimana dalla stessa maggioranza di Comune si era alzata la voce del capogruppo del Patt, Alberto Pattini, che aveva chiesto al sindaco e alla giunta di “cambiare passo” anche con l'introduzione di nuove telecamere che potessero individuare gli autori.

 

“I problemi principali per intervenire – spiegano dal Comune – riguardano soprattutto i palazzi storici che non vengono risparmiati dall'imbrattamento ma che per ripulirli necessitano di accorgimenti particolari. Stiamo lavorando assieme alla Provincia per capire come questi procedimenti possano essere velocizzati”.

 

Allo studio ci potrebbero però essere, altre a nuove telecamere, anche la possibile creazione di una squadra ad hoc che possa intervenire quando necessario per l'eliminazione di scritte e altri segni.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.58 del 03 Marzo
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 March - 20:14

Ecco il quadro odierno del contagio in Trentino. Due i decessi avvenuti in provincia con Covid: si tratta di un uomo e una donna

03 March - 19:30

Protagonista di un incidente che sarebbe potuto finire in tragedia, già nel pomeriggio di mercoledì 3 marzo "l'uomo con il carrello" è stato visto a Pergine, città che, nonostante le denunce e gli interventi delle autorità, pare "tenere in scacco". Il sindaco Oss Emer: "Abbiamo provato di tutto. Ci deve essere un buco normativo"

03 March - 18:42

Il presidente ha confermato l'intenzione di proseguire con le lezioni in presenza. Ferro ha raccomandato di arieggiare gli spazi chiusi e mantenere le distanze sociali: ''Non ci rendiamo conto di quanto sia stressato il nostro sistema sanitario per questo aumento dei ricoveri che temo per i prossimi 10 giorni non potranno che aumentare''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato