Contenuto sponsorizzato

In preda ai fumi dell'alcol aggredisce la cognata e i carabinieri, arrestato un 18enne

Notte poco tranquilla quella appena trascorsa a Cembra di Lisignago. Un giovane in predo all'alcol ha aggredito la cognata che ha chiesto poi l'aiuto dei carabinieri 

Pubblicato il - 17 luglio 2018 - 15:48

CEMBRA DI LISIGNAGO. Si ubriaca, aggredisce la cognata e poi tenta di prendere a pugni anche i carabinieri. Notte non proprio tranquilla quella appena trascorsa a Cembra di Lisignago dove un uomo, in preda ai fumi dell'alcol, ha aggredito uno dei propri famigliari e le forze dell'ordine.

 

L'allarme è stato lanciato da una donna che, vedendosi aggredire, ha immediatamente chiamato i Carabinieri. I militari della compagnia di Cavalese sono subito arrivati sul posto, in supporto, un’autoradio del Nucleo Radiomobile di questa Compagnia.

 

Al loro arrivo, hanno trovato in strada la richiedente aiuto che spiegava agli operatori come il cognato, un diciottenne già noto, di origine marocchina e residente a Dro, si era ubriacato ed aveva assunto comportamenti aggressivi nei suoi confronti, tanto da temere per la sua incolumità.

 

I militari della Stazione di Cembra – Lisignago hanno quindi cercato di calmare il 18enne che ha però risposto saltando addosso ad uno dei carabinieri tentando poi di colpirlo con un pugno. Da qui ne è nata una colluttazione nel corso della quale anche il fratello dell’aggressore tentava vanamente di calmarlo.

 

Successivamente i militari sono riusciti ad immobilizzarlo e ad ammanettarlo. Uno dei carabinieri è rimasto lievemente ferito.

 

Il giovane è stato arrestato e portato al carcere di Trento con i reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 marzo - 11:10

La notizia è stata confermata dall'Azienda sanitaria altoatesina a il Dolomiti. In Provincia di Bolzano i controlli sulle varianti sono estesissimi e a pochi giorni fa erano già 630 i casi di mutazioni trovati

01 marzo - 11:01

Affitti esorbitanti, denaro sottratto dallo stipendio, botte e percosse. Questo il trattamento riservato ad un gruppo di lavoratori pakistani nei campi di Aldeno. Gli aguzzini erano due connazionali, che approfittavano della loro situazione di necessità

28 febbraio - 14:32

Tra “poderia eser” e “orco can”, tra piazza Serra o la centralissima via Pennella, ci si fermerà alle fermate dell’intermodale o dell’Alba. Arriva in tavola Perzenopoly: il nuovo gioco creato dall’associazione culturale Forma Mentis Tridentinae nato dalla rivisitazione in chiave locale del famoso Monopoly

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato