Contenuto sponsorizzato

In preda ai fumi dell'alcol aggredisce la cognata e i carabinieri, arrestato un 18enne

Notte poco tranquilla quella appena trascorsa a Cembra di Lisignago. Un giovane in predo all'alcol ha aggredito la cognata che ha chiesto poi l'aiuto dei carabinieri 

Pubblicato il - 17 luglio 2018 - 15:48

CEMBRA DI LISIGNAGO. Si ubriaca, aggredisce la cognata e poi tenta di prendere a pugni anche i carabinieri. Notte non proprio tranquilla quella appena trascorsa a Cembra di Lisignago dove un uomo, in preda ai fumi dell'alcol, ha aggredito uno dei propri famigliari e le forze dell'ordine.

 

L'allarme è stato lanciato da una donna che, vedendosi aggredire, ha immediatamente chiamato i Carabinieri. I militari della compagnia di Cavalese sono subito arrivati sul posto, in supporto, un’autoradio del Nucleo Radiomobile di questa Compagnia.

 

Al loro arrivo, hanno trovato in strada la richiedente aiuto che spiegava agli operatori come il cognato, un diciottenne già noto, di origine marocchina e residente a Dro, si era ubriacato ed aveva assunto comportamenti aggressivi nei suoi confronti, tanto da temere per la sua incolumità.

 

I militari della Stazione di Cembra – Lisignago hanno quindi cercato di calmare il 18enne che ha però risposto saltando addosso ad uno dei carabinieri tentando poi di colpirlo con un pugno. Da qui ne è nata una colluttazione nel corso della quale anche il fratello dell’aggressore tentava vanamente di calmarlo.

 

Successivamente i militari sono riusciti ad immobilizzarlo e ad ammanettarlo. Uno dei carabinieri è rimasto lievemente ferito.

 

Il giovane è stato arrestato e portato al carcere di Trento con i reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 settembre - 20:18

La mappa del contagio comune per comune. Oggi in Alto Adige è stata chiusa la prima scuola della regione per un focolaio tra gli studenti

25 settembre - 19:15

Preoccupa il ritorno dei contagi, soprattutto in vista della stagione invernale e sulle piste da sci. Il consigliere del Patt Dallapiccola deposita un’interrogazione: Finora questa Giunta non ha dato dimostrazione di particolare prontezza di riflessi e di efficacia nelle risposte ai problemi che via via si presentano”

25 settembre - 16:21

Nelle ultime 48 ore in Alto Adige sono stati individuati quasi 90 positivi. Di questi cinque sono studenti di scuole diverse (ecco quali) dove scatteranno le normali misure di quarantena per i compagni mentre altri cinque sono stati individuati solo nell'istituto di Merano. Per sicurezza da lunedì 28 settembre fino a venerdì 9 ottobre 2020 compreso la scuola resterà chiusa e si torna alle lezioni digitali

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato