Contenuto sponsorizzato

Insegnante trovato morto in casa, l'addio a Michele Palatella

Era a casa con la febbre ma quando un amico si è recato nel suo appartamento per portargli le medicine nessuno ha aperto la porta. Il corpo senza vita ritrovato dai vigili del fuoco. Lutto all'Istituto Filzi di Rovereto

Pubblicato il - 27 maggio 2018 - 09:56

ROVERETO. Credeva fosse il colpo di coda della primavera, delle temperature ballerine che fanno venire il raffreddore. Al collega che l'aveva chiamato verso l'una del pomeriggio aveva detto di non sentirsi bene, che aveva preso freddo e preferiva stare al coperto. Poi quando un amico si è recato nella sua abitazione per portargli le medicine la terribile scoperta: il corpo privo di vita di Michele Palatella.

 

La porta dell'appartamento l'hanno aperta i Vigili del fuoco, chiamati dall'amico perché dall'interno nessuno rispondeva e il telefono suonava a vuoto. Inutili i soccorsi, non c'era più nulla da fare. 

 

Insegnante di filosofia e scienze sociali all'Istituto Filzi, Palatella soffriva di qualche disturbo cardiaco ma nessuno avrebbe pensato che potesse morire a 53 anni, così. Gli insegnanti, gli studenti, tutti sono stati colpiti profondamente dalla notizia. 

 

Oltre all'insegnamento, Palatella era attivo nell'associazionismo ambientalista. Iscritto alla Lav, aveva portato avanti numerose battaglie in difesa degli animali. Stimato, ben voluto, capace di coinvolgere gli studenti nelle sue materie: una colonna dell'istituto roveretano.

 

La sua pagina Facebook si è trasformata in un libro dei ricordi: studenti, insegnanti, attivisti, tutti scrivono una frase, un pensiero. I funerali saranno celebrati lunedì alle 16 alla Sacra Famiglia di Rovereto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 settembre - 05:01

Era impiegato fino a 12 ore giorno per pochi euro alla settimana, lavoratore in nero soccorso dalla guardia di finanza: Sono senza un euro ma sono sollevato. Se il futuro mi preoccupa? Certo, ma almeno ora posso affrontarlo a testa alta”

21 settembre - 10:00

Sono 20 i nuovi casi positivi al Coronavirus in Alto Adige su 1126 tamponi analizzati dai laboratori dell'Azienda sanitaria altoatesina. Il numero dei contagi da inizio epidemia sale pertanto a 3321, mentre i decessi rimangono stabili a 292. Sale l'indice contagi/tamponi, passato dall'1,37% di ieri all'1,78% di oggi

21 settembre - 09:22

Violento impatto nella notte tra domenica 20 e lunedì 21 settembre sulla strada statale della Pusteria, all'altezza di Vandoies di Sotto. Due auto si sono scontrate, con un conducente rimasto incastrato tra le lamiere. Necessario l'intervento dei vigili del fuoco per estrarlo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato